Si chiude con un bilancio ampiamente positivo e con i numeri di una grande promozione dello sport della vela ai giovani, l’edizione 2008 del salone nautico di Roma BIG BLU per la Federazione Italiana Vela. Gran parte degli oltre 120.000 visitatori della fiera hanno fatto una tappa al padiglione 9, quello delle vele, che ospitava la grande piscina dotata di ventilatori: in acqua l’iniziativa UCINA-FIV Navigar m’è dolce ha coinvolto un gran numero di giovani e giovanissimi visitatori, e intere scolaresche, che hanno potuto provare una uscita in barca a vela con
l’assistenza degli Istruttori federali.

Le attività veliche di Navigar m’è dolce nella piscina UCINA-FIV hanno impegnato complessivamente 30 ore, 15 barche e windsurf, 12 Istruttori federali e circa 2.000 bambini partecipanti. L’area della vela istituzionale FIV ha ospitato quasi 50 derive e mini-cabinati di altrettante asociazioni di classe che rappresentano la vela di base in tutta Italia: l’interesse del pubblico non é mancato, sia dal punto di vista tecnico che di acquisto delle barche, da quelle giovanili alle ammiraglie della vela olimpica.

Molto seguito anche per il fitto programma di eventi ospitati nella Piazza Vela FIV-ALLIANZ, al centro del padiglione: nei 5 giorni del BIG BLU alla presenza dei massimi dirigenti FIV sono state presentate regate (tra le
quali la celebre Barcolana di Trieste), trasmessi reportage di vela oceanica, ospitati protagonisti del mondo velico come Cino Ricci, Mauro Pelaschier, Giulia Conti, Matteo Miceli, Cristiana Monina, Amedeo Sorrentino e le interviste video degli olimpionici Alessandra Sensini e Gabrio Zandonà. Tra le presenze anche molti politici, enti e istituzioni che collaborano con la Federvela per iniziative di promozione, come VELASCUOLA, il progetto che sta portando all’introduzione della vela in tutte le scuole italiane, promosso da FIV e CONI con i Ministeri della Pubblica Istruzione, Sport e Ambiente, e con UCINA, Legambiente, ALLIANZ e Volkswagen.

“Per la FIV eventi come il BIG BLU sono fondamentali, tra i nostri scopi c’è la diffusione della cultura del mare e la promozione della vela ai giovani – ha detto il vice presidente federale Gianni Paulucci – e in tal senso il salone romano si è confermato un appuntamento da non perdere”. Il bilancio in positivo si estende dalla Federazione anche a tutti gli espositori del padiglione della vela, complessivamente assai soddisfatti dell’andamento del salone, sia per l’affluenza del pubblico che per gli affari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>