Varvara, venduto nuovamente il 33 metri di Benetti

di Valentina Cervelli 17 views0

Spread the love

Varvara, superyacht di Benetti di circa 33 m ha trovato un nuovo compratore. La vendita è avvenuta attraverso un accordo interno alla società Smart Yachts.

Varvara parte della serie 108 Tradition Supreme

Questa infatti rappresentava entrambe le parti: sia l’armatore che vendeva che quello interessato all’acquisto. Per capire l’importanza di questa vendita dobbiamo fare un salto indietro e tornare al 2017. È stato infatti quello il momento in cui Varvara è stato consegnato al proprio proprietario. Questo superyacht era uno dei quattro modelli costruiti da Benetti per la sua serie 108 Tradition Supreme. Tecnicamente parlando, i suoi interni sono stati curati da Zuretti Interior Design e le linee esterne da Stefano Righini.

I toni che risaltano maggiormente sono forniti dagli arredi color chiaro e le superfici laccate di legno frammiste a onice. Basta solo questo per capire che si parla di un superyacht dove l’intento è quello di mettere a disposizione eleganza ma anche semplicità. Gli interni chiari collaborano, insieme alle ampie vetrate, a dare un senso di libertà semplice ma di effetto. E i suoi volumi, essenzialmente, consentono di dare ampio spazio a parenti e amici dell’armatore.

Sono infatti almeno 10 gli ospiti che è possibile accogliere all’interno di Varvara, suddivisi in cinque cabine. L’armatore può contare sulla sua suite che occupa l’intera prua del ponte principale. Questa è una particolarità della suddetta imbarcazione, perché ampliata appositamente rispetto agli altri yacht della linea Benetti 108.

Un usato davvero di grido

Chi ha acquistato Varvara ha comunque messo le mani su uno yacht dotato di un sistema di navigazione aggiornato alle ultime novità. Non mancano inoltre sistemi integrati audio video, di controllo luci e di climatizzazione alimentato da Creston. Anche per ciò che riguarda gli accessori, questo superyacht non ha niente da invidiare a modelli più nuovi. Dato che può contare all’interno del suo garage su una moto d’acqua Kawasaki, due seabob, un cavalletto Yamaha e un tender Williams 445DJ. L’ultimo refit, dobbiamo sottolinearlo, è occorso nel 2023 e gli unici proprietari sono stati il primo armatore, che ha acquistato nel 2017, e la sua famiglia.

Mai come in questo caso si può parlare di usato garantito. Per quel che riguarda la motorizzazione il Varvara è alimentato da due motori Man e può raggiungere una velocità di crociera di 12 nodi e una massima di 16 nodi. Non è dato sapere a quale prezzo si sia concluso l’accordo, ma l’ultimo richiesto pubblicamente prima della vendita era pari a 7,5 milioni di euro.

A ogni modo un vero affare, calcolando la tipologia di imbarcazione e il suo arredo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>