Nautica italiana, la Cina è il mercato con il maggiore potenziale

di Gtuzzi Commenta

nautica Italia Cna

La nautica italiana, non è più un mistero, ha messo nel mirino il mercato asiatico. Ormai è un dato di fatto che si punti soprattutto sulla Cina. Non è certamente una casualità se Pechino viene ritenuta come una delle piazze più importanti a livello internazionale negli obiettivi a breve termine. L’export dei prodotti di nautica che vengono realizzati da aziende italiana, quindi, punta diretto verso il territorio cinese.

Nautica Italiana e le esportazioni verso la Cina

Anche Andrea Razeto, il proprietario dell’azienda Fratelli Razeto e & Casareto, ha voluto mettere in evidenza proprio come la Cina sia un Paese in forte crescita. Anche il settore della nautica è in una fase di rapida espansione e, di conseguenza, il potenziale per tutte le aziende italiane che hanno messo nel mirino la Cina per le esportazioni, c’è eccome.

Gli investimenti iniziano ad essere importanti

Il potenziale è di quelli importanti e gli investimenti in Cina cominciano ad essere particolarmente massicci, soprattutto nella marina, nei porti turistici e nel settore delle crociere. È stato organizzato anche un “Business Forum Italia-Cina” durante lo scorso mese di giugno, da parte di Ice Agenzia e Confindustria. Una sorta di mission dedicata alle piccole e medie imprese italiane che sono volate nelle province cinesi dello Shandong e del Liaoning.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>