Corso di barca a vela per combattere il disagio mentale

di Giulia Commenta

La vela per combattere il disagio mentale. E’ questo l’obiettivo che si prefigge il progetto Tutti insieme in barca a vela promosso al concorso Orizzonti solidali dalla Fondazione Carlo Valente Onlus. La Fondazione Megamark di Trani, promotrice del contest, ha premiato i buoni intenti e la capacità dei corsi di vela di aggregare le persone, metterli di fronte alla possibilità di conoscere il mare ed aver un ruolo empatico all’interno di un equipaggio.


Proprio in questi giorni presso la sezione della Lega Navale Italiana di Monopoli si sta tenendo un corso di barca a vela  riservato a  13 ragazzi che hanno avuto problemi di inserimento nel contesto sociale e che, proprio grazie a queste 12 lezioni teoriche e pratiche, avranno la possibilità di poter uscire fuori dal guscio e tornare a non sentirsi più soli.

Ottimi risultati si sono avuti già da un corso velico realizzato qualche mese fa a Bari nella darsena Mar di Levante s.r.l. Non è un mistero che avvicinarsi alla vela, giochi un ruolo fondamentale nell’apprendimento dello spirito di squadra, al rispetto dell’ambiente, all’amore per il mare.

Aurelio Valente, presidente della Fondazione ha dichiarato:

Grazie al contributo della Fondazione Megamark di Trani che con la lodevole iniziativa “Orizzonti solidali” ha permesso di rafforzare l’impegno in concreti progetti rivolti alle fasce deboli della nostra comunità, abbiamo avuto la possibilità di diffondere lo sport della vela tra questi ragazzi meno fortunati. Gli obiettivi di socializzazione perseguibili con lo sport della vela non sono limitati al solo settore agonistico ma efficacemente fruibili da tutti coloro che possono trarre giovamento da un contatto diretto con la natura e con il mare. Attraverso la teoria e la pratica della navigazione stiamo offrendo a questi giovani la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile, che li valorizza e li aiuta a superare il senso di disagio, di solitudine e le difficoltà nel rapporto con gli altri che accompagnano il disagio mentale.

Via | Puglia Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>