Lamborghini Yacht, la nuova imbarcazione di Conor McGregor

di Valentina Cervelli Commenta

Conor McGregor ha messo le mani sul suo nuovo yacht, un vero e proprio sogno italiano firmato Lamborghini: non è un caso che sia stata soprannominato così l’imbarcazione prodotta da Tecnomar Yachts per lo sportivo noto per essere il simbolo delle arti marziali miste mondiali.

Customizzazione totale per Conor McGregor

Lo yacht dell’atleta è un vero e proprio bolide lungo 63 piedi e capace di viaggiare a una velocità massima di 60 nodi. Una imbarcazione a motore personalizzata al 100% tramite un programma dedicato che consente ad ogni armatore di chiedere la creazione di un modello unico e inimitabile dal punto di vista dell’estetica e della composizione. Va detto che sempre di più molti cantieri navali stanno mettendo a punto specifici programmi che consentano al potenziale acquirente di poter scegliere, in base a modelli specifici una customizzazione praticamente totale del prodotto.

Ciò significa avere, per il futuro armatore, la possibilità di pianificare insieme agli esperti ai progettisti delle barche costruite in pratica a loro immagine e somiglianza: pezzi unici che una volta pronti potranno solcare il mare rappresentando la vera e propria realizzazione di un sogno. E in qualche maniera, la possibilità di Conor McGregor di avere lo yacht dei suoi sogni è stata data proprio dalla realizzazione di un altro sogno: quello di Mitja Borkert, head of design di automobili Lamborghini dal 2016. E’ grazie a lui che è stato possibile dare vita alla collaborazione tra Tecnomar e Lamborghini 63 per dar vita al primo yacht firmato dalla casa automobilistica personalizzato poi per l’atleta.

Esperienza nautica e capacità progettuale unite

L’esperienza ingegneristica nautica messa a disposizione da Tecnomar, unite alla capacità progettuale di Lamborghini ha reso possibile dar vita ad un imbarcazione incredibile firmata proprio da Mitja Borkert che ha spiegato ad AGI Borkert:

Contribuire al design dello yacht è stata un’ispirazione, e un momento inaspettato, che mi ha reso davvero entusiasta per me, designer di automobili, è stato come saltare in un mondo diverso: apri la porta e ti trovi davanti a un’ispirazione nuova. Un universo che richiede anche specifici requisiti. Ma era già chiaro che guidare una macchina, o uno yacht, fosse in qualche modo connesso.

Sia tecnicamente che esteticamente il modello è stato pensato curando ogni singolo dettaglio: uno fra tutti? Il volante ma ancora le sedute e i fanali che richiamano fortemente le caratteristiche delle macchine Lamborghini. E non è difficile immaginare, come è stato raccontato da lui stesso, Conor McGregor rimasto di sasso davanti alla sua imbarcazione.

Uno yacht imponente, sportivo e lussuoso sul quale partire per mille avventure.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>