Ferretti 670 brilla ai Christofle Yacht Style Award

di Valentina Cervelli Commenta

Lo yacht Ferretti 670 ha brillato ai Christofle Yacht Style Awards giunti alla loro seconda edizione. L’imbarcazione, lo ricordiamo, è quella creata per festeggiare i 50 anni della Ferretti Yachts.

Il nuovo modello del gruppo ha vinto nella categoria “Best Motor Yacht in Asia (15-20m)”, venendo premiato a Phuket, proprio alla vigilia del Thailand Yacht Show & RendezVous.  E’ inutile sottolineare che il trend consolidatosi nel 2018 ha deciso di mostrarsi ancora costante nel 2019. Cosa si intende? La capacità della Ferretti Yachts di dare vita ad ottime barche, ottenendo il riconoscimento del proprio lavoro attraverso i maggiori premi del settore.

E’ evidente che il Ferretti 670 sia espressione di alti standard di eleganza, comfort e prestazioni: in particolare ad aver conquistato è stato il modo in cui gli spazi sono stati suddivisi e progettati per ottenere il top delle prestazioni. Uno degli elementi più graditi dagli appassionati è stata la presenza di enormi finestre allungate e dalla capacità di inserire una ampia suite armatoriale riuscendo a dar vita a 4 comode cabine per ospiti sottocoperta. Questo flybridge è “figlio” della collaborazione fra gli uomini di Ferretti Group e l’architetto Filippo Salvetti,  con interni curati dai professionisti in design del gruppo: una delle caratteristiche più interessanti di questo modello è proprio l’ottimizzazione degli spazi, in grado di assicurare l’indipendenza pur favorendo la convivenza.

Lo yacht Ferretti Yachts 670 è in grado di concentrare in 20,24 metri delle soluzioni che è possibile riscontrare in yacht più grandi.  Il suo movimento è assicurato da due motori MAN da 1200 mph (sono disponibili anche dei Man da 1000 mph, N.d.R.) che gli consentono di raggiungere una velocità di crociera di 28 nodi ed una massima di 32.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>