Nautica: anche il Salone di Genova celebra il 150°

di Redazione Commenta

Anche il 51° Salone Nautico di Genova ha celebrato a suo modo i 150 Anni dell’Unità d’Italia: lo ha fatto con una mostra, allestita all’ingresso del quartiere fieristico per tutta la durata della manifestazione.

La mostra parte dalla considerazione che proprio dalle vicinanze di Genova, a Quarto, partì la spedizione dei 1000, il cui primo tratto si sovlese appunto sul marre; proprio quell’evento ha costituito il punto di partenza per celebrare 150 di imprese marinare tricolori.

L’evento è stato inserito nel calendario nazionale ufficiale delle Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ottenendo la concessione del logo ufficiale dell’Unità tecnica di missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Non solo la spedizione dei 1000: da Genova sono partiti transatlantici leggendari come il Rex, realizzati dalle maestranze dei Cantieri navali di Sestri Ponente, che ne corso dei secoli ha stabilito una tradizione partita dai ‘maestri d’ascia’ e arrivata fino ai giorni nostri.

Il Salone Nautico, giunto all’edizione numero 51 è ormai diventato un evento classico e un appuntamento immancabile per la promozione dell’innovazione e della qualità della nautica italiana, che costituisce uno dei settori di punta dell’export tricolore.

Il settore nautico italiano si è sviluppato partendo dalla piccola imprenditoria (tutt’ora uno dei pilastri del settore), che nel tempo è stata capace di dare vita a vere e proprie realtà industriali, facendo evolvere il settore da un status di nicchia a segmento industriale di primo piano.

In questo senso, la mostra vuole essere un omaggio a questa evoluzione, all’insegna di lavoro e creatività, stile e bellezza. Gran parte dei materiali su cui si basa l’esposionio sono stati apportati dalla Fondazione Ansaldo, che possiede uno degli archivi fotografici e video più interessanti sulla storia industriale italiana. Vi forniremo ulteriori dettagli di questa e altre iniziative nel corso dei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>