Navigazioni: una petroliera sulla short Route del Mare del Nord

di Redazione Commenta

E’ la ‘Vladimir Tikohonov’, una nave della classe  Suezmax, la prima petroliera che ha percorso la rotta più breve dall’Europa all’Asia, che passa per la costa settentrionale russa; la nave è  partita lo scorso 20 agosto, con un carico di 120.000 tonnellate di gas condensato, destinato ai mercati del Sudest asiatico.

La nave, che appartiene alla Società Sovcomflot, è stata noleggiata dalla Novatek, il secondo produttore russo di gas naturale; la Vladimir Tikhonov ha una portata lorda di oltre 162.000 tonnellate e dimensioni tipiche della classe SuezMax: 280 metri di lunghezza fuori-tutto, 50 metri di larghezza massima e un pescaggio di 13 metri.

Lungo la sua navigazione, la nave è stata scorata da due rompighiaccio a propulsione nucleari: la ’50 Years of Victory’ e la ‘Yamal’. Vladimir Arutyunyan, della Rosatomflot, ha spiegato che questa è la nave più grande ad essere stata mai scortata da rompighiaccio nucleari. La Yamal ha atteso la sua omologa assieme alla petroliera al delle Isole della Nuova Siberia, dove il ghiaccio è maggiore, secondo un percorso già sperimentato in passato.

I comandanti delle due rompighiaccio erano uomini di esperienza nell’accompagnamento di varie altre grandi petroliere; Arutyunyan ha spiegato che la decisione di tentare di percorrere la Rotta ‘corta’ del Mare del Nord è stata presa considerando che il ghiaccio non era ancora troppo pesante e dunque il passaggio era relativamente agevole.

La nave cisterna ha percorso la North Sea Short Route a una velocità media sui 13 – 14 nodi; superata la parte più complicata del percorso, la seconda fase, verso la Tailandia, meta finale, è stata più agevole. Va ricordato che nello scorso luglio un’altra nave cisterna, sebbene di dimensioni più contenute, ha percorso la stessa rotta: si è trattato della ‘STI Heritage’, della classe Panamax, che con un carico di 61.000 tonnellate di fa condensato ha compiuto la rotta in otto giorni, battendo il record di velocità su tale itinerario.

Secondo le proprie previsioni, la Società Novatke intende distribuire 420.000 tonnellate di gas attraverso la NRS entro la fine del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>