Campionato Mondiale Laser SB3, la prima giornata

di Blogger Commenta

La flotta dei 103 Laser SB3 ha mollato gli ormeggi ieri mattina per le prime tre prove del 2011 Zhik SB3 World Championship. Divisi in due batterie, Arancione e Giallo, la flotta era allineata per la partenza alle 11,00. Il Comitato è riuscito incredibilmente a dare la partenza secondo programma su entrambi i campi di regata.
Sul campo giallo, Robert Greenhalgh (GBR) ha da subito sfoderato il suo talento con una sequenza di 1,2,1. Peter Saxton (GBR) ha vinto la prima regata sul campo arancione per poi chiudere con un quinto e un secondo posto, che lo portano sul secondo scalino del podio di questa prima giornata.
Dei nostri equipaggi italiani si è ben distinta Stenghele di Pietro Negri con Roberto Caresani al timone e Chicco Fonda alla tattica. Ottime le due prime prove che gli valgono un secondo e un terzo posto, chiude purtroppo con un diciannovesimo che li fa scivolare nella tredicesima posizione overall.

Abbiamo avuto una prima buona giornata – ci racconta Enrico Fonda al rientro – il campo (arancione, ndr) non era molto facile, era molto vicino a terra con aria da terra, quindi il vento saltava anche di 40 gradi, la boa poi l’hanno messa proprio sotto costa… Però non possiamo lamentarci, le prime due prove sono andate proprio bene, e nella terza siamo partiti un po’ in controfase, ci siamo trovati bloccati sotto due barche che non viravano quando tutto il resto della flotta già lo aveva fatto..e vabbè, ci rifaremo oggi!

Non male nemmeno Bravi Thytronic di Vincenzo Graciotti con Giovanni Meloni al timone, che si trova al momento in Gold Fleet con un trendaduesimo posto (23, 12 e 17 i parziali).

Una giornata indagatoria – così la definisce Jacopo Pasini, tattico di Bravi Thytronicil nostro campo era meglio di quello degli orange, dove abbiamo regatato per il pre-mondiale, ma comunque con il vento da terra saltava anche da noi. Siamo contenti a metà, sappiamo che possiamo fare meglio e domani scenderemo in acqua con quell’obiettivo.

Ad oggi sarebbero queste le uniche due barche nella Gold Fleet, ma Briefing di Luca Bacci e Lunatico XS di Aurelio Bini possono ancora farcela, essendo rispettivamente 51esimo e 55esimo.

Sul campo arancione ci sono stati due richiami generali mentre il Comitato cercava di dare la seconda partenza. Non si è fatto spaventare dal ritardo il fuoriclasse Glenn Bourke (AUS) che ha dominato la prova allungando su ogni lato. Gli altri parziali di giornata sono 5 e 11, non male per chi si definiva un po’ arrugginito!
Una prima giornata difficile per il campione del mondo in carico Jerry Hill (GBR) che si trovava sul campo arancione, probabilmente il più difficile della giornata, che chiude la prima prova in venticinquesima posizione.
La flotta, stanca ma felice, ha trovato al rientro, piatti di pasta e caraffe di Shloer, offerte dallo sponsor “Beverage Brands”. Oggi sono in programma altre tre prove, che con quelle di oggi, definiranno chi andrà in Gold e Silver Fleet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>