E’ scattata ieri la prima giornata della Bacardi Cup dedicata ai Melges 24. Attesissimi come sempre, questi monotipo raggruppano il meglio della classe a livello mondiale, a partire ovviamente dal campione iridato in carica, Uka Uka Racing di Lorenzo Bressani.
Oltre 30 le imbarcazioni che fino a sabato incroceranno le prue alla ricerca della vittoria di questo prestigiosissimo trofeo, che quest’anno taglia il traguardo delle 84 edizioni.

Tutto bene qui da Coconut Grove – fa sapere il team per voce del team manager Federico Michetti –. Ci siamo allenati per alcuni giorni con una decina di avversari in questa baia che sembra un paradiso: sono state magnifiche giornate di vela e di vento. Abbiamo fatto prove di velocità, testato vele e fatto regatine….Siamo sereni e non vediamo l’ora di iniziare il campionato”.

Bressani e Michetti potranno contare come sempre su un gruppo super-affiatato, anche se questa volta mancherà l’armatore, l’appassionato Lorenzo Santini, bloccato in Italia da impegni di lavoro. Al suo posto farà le drizze Andrea Vigoni, mentre a prua vedremo i funambolismi di “Fabietto” Gridelli e la tattica sarà chiamata come sempre dal fuoriclasse americano Jonathan McKee.

Sono molto vicino ai ragazzi anche se non sono a bordo – dice SantiniMi rifarò presto e comunque tra 2 mesi disputeremo il mondiale a Corpus Christi (Texas), che rappresenta per noi l’appuntamento clou della stagione”.

A Miami sono pronti anche gli avversari, che di certo venderanno cara la pelle. Su tutti l’eterna rivale elvetica Blu Moon, affidata a Flavio Favini, l’italiana Audi (Riccardo Simoneschi al timone) e l’americana Full Throttle.

Uka Uka Racing difende i colori del Club Vela Portocivitanova.
www.ukaukaracing.com

Fonte: Uka Uka Racing Press Office

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>