I numerosi trofei della 23a Trans Benaco Cruise

di Redazione Commenta

Grande festa in musica per la “23a Trans Benaco Cruise” che ha chiuso così questa sua nuova edizione. Alle premiazioni, presente il primo cittadino di san Felice-Portese, Paolo Rosa (tra l’altro ex regatante), sono stati consegnati i vari premi di categoria e quelli speciali. Questi erano il Trofeo Trans Benaco, un modellino in carbonio realizzato da Fausto Mondini, andato all’imbarcazione prima classificata in assoluto, l’Asso Evo (Evoluzione) dell’armatore Luciano Lievi (CV Gargnano) e del timoniere Giannino Boventi (Canottieri Garda Salò). Il Trofeo Nando Pozzi per il timoniere-armatore è stato consegnato a Claudio Pinter della Lega Navale di Riva (Trento) skipper di “Gonfi-Gonfi”, l’AW Color Trophy ad Andrea Castellazzo, timoniere più giovane, il trofeo Aido-Anto per il primo nella tappa Portese-Riva al “Bravissima-Vibatex” di Sandro Vinci, il Trofeo Consiglio della Regione Lombardia nuovamente a Giannino Boventi, il “Siani Gioielli Cup” (un bellissimo orologio) a Davide Bianchini primo nella classe Protagonist (la più numerosa al via), il Trofeo Avant Garde alla prima barca crociera di serie il “Solaris 36” di Fulvio Sangiacono (Nc Moniga), il Trofeo Franco Amadori a chi ha partecipato a più edizioni, il “Mediatel” di Franco Zambiasi (CVT Maderno) che grazie a Nivona Lipska ha vinto anche il Trofeo della Donatrice dell’Aido; infine il trofeo “HT” al “Flying Star-le Posate” degli armatori Bolis-Perini con skipper Luca Stefanini (VC Campione del Garda). La stagione delle long distance del Garda proseguirà ora il 30 agosto con il 43° trofeo Gorla-50 Miglia, il 5-6 settembre con la 59° Centomiglia-MultiCento a tutto lago. La Trans Benaco è stata organizzata dal Circolo Nautico di Portese in collaborazione con il porticciolo di Garda Blu e la Fraglia Vela Riva del Garda.