“La vela a scuola”, nuova iniziativa dell’Associazione Yacht Club Roma rivolta ai giovani

di Redazione Commenta

Spread the love

E’ stato presentato venerdì 27 Febbraio presso il Big Blu – Roma Sea Expo, il progetto dell’Associazione Yacht Club Roma, “LA VELA A SCUOLA”, programma che ha come obiettivo associativo la diffusione di questo sport principalmente nei giovani e in tutti coloro che intendano aderire alle iniziative YCR.
La nascita dell’Associazione YCR ha già suscitato l’interesse di molti e delle scuole di vela. Il Comune di Roma ha partecipato alla presentazione di lancio dell’Associazione, lo scorso giugno 2008 nella persona dell’Assessore alle Attività Produttive di Roma, Davide Bordoni che l’ha definita “una realtà sportiva e culturale”. Lo YCR ha proposto iniziative che sappiano produrre benefici al territorio (litorale romano) alle imprese dell’indotto (centri velici e scuole di vela) alle istituzioni che sovrintendono le attività sul mare (FIV,UISP, Lega Navale, Assonautica Romana e Istituto Nautico di Roma) ai giovani e alle loro famiglie che con quest’attività potranno vivere un’esperienza personale, sportiva, umana straordinaria e di crescita.

Lo Sport, L’etica, la cultura, l’ambiente e il viaggio questi gli argomenti discussi che hanno suscitato l’interesse di alcune delle figure istituzionali più importanti della Capitale. Come obiettivo l’idea di costruire una rete per poter salvaguardare e promuovere un attività che non è solo uno sport, ma racchiude formazione, cultura, etica, ambiente e turismo . Proprio perché il mare è un bene di tutti e va protetto, amato e vissuto.
Ad aprire il convegno La Presidente dello Yacht Club Roma, Daniela Bianchi che ha sottolineato l’importanza degli elementi trattati per la creazione di una rete importante su Roma. A seguire L’ Onorevole Alessandro Vannini Scatoli, Presidente Commissione Turismo del Comune di Roma: “ Uno dei punti deboli della nautica è l’organizzazione portuale, bisogna rivalutare il quadrante Ovest attraverso questi progetti che devono stimolare noi istituzioni a facilitare le cose, la nautica è un settore fondamentale a livello amministrativo per la conoscenza nelle scuole e per tutte le sue sfaccettature molto importanti”. Prosegue l’intervento dell’Assessore alle attività produttive del Comune di Roma, Davide Bordoni: “il Comune di Roma è disponibile ad aiutare progetti come questo che ci servono per la riqualificazione del mare che è un elemento fondamentale per la Capitale, che rafforza il rapporto tra i giovani e il mare, spero che questo spazio all’interno di questa manifestazione sia un punto di partenza per intraprendere questa strada”.
Il progetto YCR è stato esteso alle scuole di Roma e del Lazio, affinché si tengano dei corsi formativi atti a promuovere l’attività velica tra gli studenti, introducendo per la prima volta una disciplina che per troppo tempo è stata considerata elitaria. “LA VELA A SCUOLA”, questo il nome del percorso post didattico che insegnerà agli allievi la cultura del mare e del navigare senza trascurare il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente marino. Tale progetto ha inoltre come aspetto primario il rispetto e la lealtà nei confronti degli avversari sportivi, il tanto attuale FAIR PLAY, che avrà molto risalto durante gli incontri con i ragazzi. A tal proposito infatti, lo YCR, con l’illustre collaborazione del COMITATO NAZIONALE ITALIANO FAIR PLAY, avrà il piacere di consegnare un premio FAIR PLAY alla scuola che maggiormente si distinguerà sotto questa prospettiva dell’etica sportiva. Lo stesso Presidente del Comitato, Ruggero Alcanterini, e moderatore del convegno YCR, ha considerato il progetto dello YCR di alto valore sociale, attento a diffondere la conoscenza del fenomeno crescente della vela e i valori che questa disciplina sa insegnare ai giovani.
Nell’ambito del progetto generale “IL MARE PER TUTTI” lo YCR vuole determinare una particolare apertura nei confronti della società civile dove attraverso la sua sede operativa si svolgeranno seminari e convegni con i maggiori esponenti della nautica, della scienza e della cultura marinara.
La Presidente dello “Yacht Club Roma” Daniela Bianchi, precisa che la pratica della vela da parte degli studenti verrà attuata dopo adeguati corsi teorici che saranno integrati, con “pacchetti vacanze”, attraverso un protocollo d’intesa firmato con Coophotels , rappresentato con il Presidente Massimo Bissattini – Alessi, che prevede una politica per il turismo di conoscenza, indirizzata appunto sulla formula itinerari culturali e attività velica. Il Presidente della Coophotels sostiene che è di fondamentale importanza la crescita di una cultura del mare, intesa non solo come conoscenza degli aspetti più significativi di una vacanza ideale di mare ma anche come capacità di vivere il mare attraverso lo sport, sia esso il nuoto, la barca, l’immersione e soprattutto la diffusione della conoscenza e della pratica di una etica del rispetto dell’ambiente marino, da celebrare come una risorsa ed un bene primario per tutti, in primis gli stessi operatori del mondo del Turismo. ”Noi ci stiamo impegnando da tantissimo tempo è importante che questo convegno abbia come sottotitolo la parola viaggio, facciamo scoprire che Roma ha il mare approfittando di questa rete veicolando il turismo verso questo impegno”.

Tra gli interventi che tengono alto il valore delle iniziative YCR:

· L’Istituto Nautico di Roma M.Colonna, rappresentato dal Dirigente scolastico, Maria Concetta Di Spigno: “Possiamo collaborare a questa iniziativa, il nostro Istituto è finalizzato a studenti che amano il mare, un elemento importante per scoprire se stessi e stare con gli altri”.
· Stefano Spina, Responsabile settore sport di E.I.P ITALIA: “Ringrazio il Presidente YCR Daniela Bianchi, la nostra presenza sta a testimoniare una nuova amicizia e una futura collaborazione VELA – SCUOLA. La nostra organizzazione da anni propone principi della pace e educazione civica. Noi proporremo questo progetto alle scuole associate con noi (oltre 1000 in Italia, 181 nel Lazio), non solo a livello regionale ma anche a livello nazionale”.
· Roberto Minervini, Accademia Kronos: “Credo tantissimo in questo progetto del Presidente Daniela Bianchi,creare una cultura nei giovani è fondamentale, Roma non è città di mare, lo deve diventare. Ben vengano queste iniziative anche perché Roma non è solo mare ma anche laghi come quello di Bracciano”.
. Testimonial l’attrice Tiziana Foschi

Da registrare infine in chiusura del convegno l’intervento fuori scaletta del Consigliere FIV, Fabrizio Gagliardi invitato al microfono dal Presidente YCR, Daniela Bianchi:”Quello che per voi è un progetto per noi è un programma già avviato, come sapete FIV governa la Vela, il nostro compito è formare i giovani ed i loro istruttori.
La raccomandazione che voglio fare al Presidente YCR è di cercare un interfaccia più incisiva con organizzazioni che gestiscono questa attività, perché prima di legare i nostri nomi è meglio chiarire alcune cose” Il Presidente YCR, Daniela Bianchi appoggiata dal Presidente del Comitato Nazionale Fair Play, Ruggero Alcanterini, ha risposto rilanciando una collaborazione con la FIV, sottolineando come le istituzioni dovrebbero aiutare alcuni progetti anzi che negarli:”noi siamo promotori che si impegnano a sviluppare, rilancio quindi la possibilità di collaborazioni che evidentemente non è stata percepita come credevo, poiché loro dovrebbero garantire fattibilità non negarcela. Il Presidente del Comitato, Ruggero Alcanterini a tal proposito ha ricordato a tutti come tanti atleti anche chi ha fatto la fortuna dell’Italia come Pietro Mennea sono stati scoperti grazie a queste iniziative: “Se c’è un approccio esponenziale il progetto YCR chissà che non potremo scoprire un’altra Alessandra Sensini”.