Bilancio più che positivo per la Winter Cup del Lago di Garda

di Redazione Commenta

Spread the love

Tempo di bilanci per la “Winter Cup 2008-2009” del lago di Garda: 4 tappe da dicembre a febbraio, il coinvolgimento del Circolo Nautico di Portese-San Felice, della Canottieri Garda di Salò, del Cvt di Maderno e del Circolo Vela Gargnano, una presenza complessiva di 90 concorrenti con le flotte agguerritissime di Protagonist, Fun e Dolphin 81 e MR, più due pattuglie di cabinati e la doppia classifica in tempo reale ed a tempi corretti con la stazza internazionale Orc club. La “Winter” del Garda si è disputata nelle acque della Riviera dei Limoni, l’area che va da Salò a Limone, che si identifica con l’omonimo consorzio degli operatori turisti e degli Enti pubblici che raggruppano qualcosa come 400 aziende, compresi tutti i Circoli velici dell’area.

La chiusura della “Winter” con la Regata di san Valentino (due prove al largo di Gargnano) coincide con la presenza della Riviera dei Limoni negli spazi della Regione Lombardia alla rassegna della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo che va in scena in questo fine settimana nei padiglioni della nuova Fiera di Milano a Rho-Pero. Sul piano prettamente agonistico il gruppo più agguerrito nelle 4 tappe è stato quello del monotipo “Protagonist 7.50”, carena tutta gardesana, firmata da Gigi Badinelli di Bogliaco. La vittoria finale è andata al “Volabasso” del valsabbino Luca Pavoni condotto da Carlo Fracassoli, lo skipper più volte tricolore e portacolori del Circolo Vela Gargnano. “Volabasso” ha battuto, nella classifica finale, “Yerba del Diablo” di Andrea Barzaghi (Canottieri Garda), “Anemos” del team Eolo Fans Club di Roberto Magni (CV Gargnano), “Whisper” di Andrea Taddei e del presidente della Canottieri Garda, Giorgio Bolla, “Casper” di Francesco Saviotti (Canottieri Garda). Nei cabinati (di varie lunghezze) si è confermato primo il veloce “Vitasol-Graffio”, il Proteus 90 dell’armatore Bruno Manenti (West Garda di Padenghe) davanti all’agguerrito e sempre presente “ Elisir-Cm Arredamenti”, il Bad 27 di Massimo Goffi (Canottieri Garda), terzo il “T- Bird”, il Benetau 25 di Davide Del Rosso e Mario Bottagiso (Cn Portese), primo nel gruppo A dei tempi compensati dell’Orc Club. Tra i Dolphin 81 primo posto per “Mi Vida” con Donnino Sperzagni (CN Portese) che si è messo in scia la flotta della scuola velica milanese di “Water Tribe” con gli skipper Urbani, Angelini, Bonacina e Mazzetti nell’ordine. Tra i “Fun” primo posto nella generale per “Somiachefun” di Patrizia Anele e Giovanni Panzera della Canottieri Garda di Salò. La “Winter” gardesana va così in archivio. Per il Circolo Vela Gargnano è già fissato per il 15 marzo con il trofeo Roberto Bianchi.