Amico e Ucina, c’è ancora speranza per trovare un accordo

di Gtuzzi Commenta

ucina

Potrebbe non essere andata alla deriva la trattativa tra il gruppo Amico e Ucina. Secondo Toti, ci sarebbe ancora spazio per un’intesa tra Ucina e Amico. Lo scontro è legato al fatto che i due gruppi si sono trovati in una suddivisione degli spazi della darsena nautica avuta in concessione che hanno causato più di qualche problema. Si tratta di una delle zone in cui viene organizzato il Salone Nautico e, fino a qualche tempo fa, era completamente nelle mani di Saloni Nautici, la società sotto Ucina che controlla la manifestazione.

Secondo Toti accordo Amico-Ucina ancora possibile

La scelta di una suddivisione (60% a Ucina e 40% al gruppo Amico) che ha chiaramente fatto serpeggiare un po’ di malumore tra i vertici di Ucina. Secondo Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, in realtà ci sarebbe ancora un margine per poter sanare la situazione e trovare finalmente un accordo. L’obiettivo dovrebbe essere quello di riorganizzare e sistemare tutte queste zone.

Divisione al 50%?

Nel caso in cui dovesse essere raggiunto un accordo, ci sono elevate possibilità che possa essere scelta la strada della divisione al 50%. Certo, è pur sempre vero che, nel corso del periodo del Nautico, la darsena non potrebbe essere usata per altri scopi. Anche il sindaco di Genova ha messo in evidenza come tutte le zone della nuova darsena sono pronte per ospitare il tradizionale Salone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>