Sailing to Rome si terrà ad ottobre, la presentazione di Inno

di Alba D'Alberto Commenta

Sailing to Rome è il primo salone della nautica di Roma che prova a trasformare l’idea del salone che si è diffusa nell’ambiente capitolino, molto vicina alla sagra di paese. Questa volta gli appassionati resteranno a bocca aperta. Il Sailing to Rome si terrà ad ottobre nella darsena di Fiumicino. 

Il sito ufficiale della manifestazione presenta numerosi contributi, uno tra tutti ci sembra interessante: parliamo della spiegazione dell’evento fatta dall’architetto Alessandro Inno che abbiamo riassunto di seguito riportando i dati più interessanti.

“Sailing to Rome”, la fiera internazionale che si terrà nella darsena di Fiumicino dal 12 al 16 Ottobre, nasce con un duplice obiettivo. Da un lato dimostrare che la nautica in Italia e nel Lazio è viva. Con tante realtà imprenditoriali che possono rappresentare l’italia, ed il Lazio, nel mondo. Dall’altro favorire nuove relazioni commerciali tra le aziende ed i partner internazionali attraverso un processo d’internazionalizzazione.

Siamo alla prima edizione di “Sailing to Rome”, eppure siamo convinti di poter diventare, a breve, una delle manifestazioni di riferimento per tutta l’economia del mare. Il 2017 potrebbe essere l’anno della svolta per l’intero comparto. Ci sarà da lavorare, non sarà semplice, ma se tutti insieme, le istituzioni, le aziende, i professionisti, le associazioni, crediamo a questa possibilità daremo un contributo concreto al rilancio dell’economia del mare e dell’intera economia Italiana.

Un’economia del mare che in questo momento storico sta trovando sbocco importante per le proprie attività sul fronte internazionale. Basti pensare ai cantieri navali, molti dei quali stanno lavorando quasi esclusivamente sui mercati esteri. Occupazione, internazionalizzazione. I due punti cardine che Fedex e la Regione Lazio hanno riconosciuto come fondamentali per “Sailing to Rome”.

Dal 12 al 16 ottobre la darsena di Fiumicino ospiterà l’intera filiera dell’economia del mare. È da qui che vogliamo ripartire per il rilancio. Dai cantieri navali a chi fa rimessaggio e refitting, riuscendo con la propria arte a restituire nuova vita alle imbarcazioni. L’accessoristica nautica. I designer, che sono una vera e propria eccellenza italiana nel mondo. Dealer e brokerLogistica e portualità: merci, crociere e diporto con i charter nautici. La filiera ittica, la pesca ma anche la lavorazione del pesce ed il commercio. Tutto quanto concerne il turismo: alberghi, ristorazione, stabilimenti balneari. Senza dimenticare la ricerca e l’innovazione dando spazio ad enti di ricerca come l’Insean del CNR, che parteciperà promuovendo il suo progetto Res Mare,  e le start-up innovative come ad esempio Edopera, produttrice di componenti in carbonio per la nautica e premiata dalla regione Lazio nell’ambito del suo fondo per la creatività riservato alle aziende.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>