Salone Nautico, avviati i lavori per il Red Wall a Genova

di Redazione Commenta

Manca sempre di meno alla Fiera di Genova, e un’importante allestimento sta prendendo forma. Parliamo del Red Wall, il nuovo elemento architettonico che sarà la peculiarità del Salone nautico 2013 (in programma dal 2 al 6 ottobre). Un’edizione con 6 aree espositive tematiche, 15 tipologie di imbarcazioni (motore, vela, tender, maxiyacht, barche da 2,5 a 46 metri), 180.000 mq di esposizione di cui 100.000 di specchio acqueo e 80.000 a terra. Ma la parola guida sarà Esperienzalità. Il Sea Experience, alla piccola darsena in testa al molo, è un contesto interattivo di prove pratiche.

Quando sono state ormai stabilite le aree tematiche che agevoleranno la visita dell’esposizione, notiamo che dunque la novità più rilevante del percorso espositivo concerne proprio il Red Wall. Il percorso espositivo, dunque, concentra l’offerta dilazionandola per categorie merceologiche: Power Village, dedicato ai motori, Boat Discovery indirizzato ai neo-armatori al primo acquisto, Sailing World, paradiso dei velisti, Motorboats, dove sono ormeggiati i maxi Yacht e infine Tech Trade, regno degli accessori.

Inizialmente immaginato all’interno del Padiglione del Mare, il percorso esperienziale, anche su richiesta degli espositori stessi, è stato posto fuori dal padiglione S andando a valorizzare spazi tradizionalmente “vissuti e amati” del Salone. Il cuore del Sea Experience sarà pertanto la piccola darsena in testa al molo che ospita il Sailing World dove si svolgeranno le prove a mare degli sport acquatici. Il teatro del mare all’interno del padiglione B che ospiterà rappresentazioni e performance a tema, sarà identificato come Sea Experience Stage mentre il padiglione D sarà il Sea Experience Shopping Center in cui sarà possibile acquistare abbigliamento, accessori e gadget.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>