Nautica: al Salone di Genova si parla anche di politiche fiscali

di Redazione Commenta

Non solo barche: in occasione del Salone di Genova Ucina Confindustria Nautica ha deciso di prestare particolare attenzione anche al tema delle politiche fiscali del settore, incentrando proprio sulle problematiche ad esse connesse il dibattito di apertura della serie di eventi da essa organizzati nel corso del Salone.

Il dibattito di apertura è stato infatti battezzato ”Nautica e fisco, un patto per la competitività”: con esso si è voluta creare l’occasione per effettuare un confronto tra le varie politiche fiscali applicate al settore in Europa: tali politiche costituiscono infatti uno dei ‘termometri’ della competitività del settore in Italia rispetto al resto d’Europa.

Partendo dal fisco, come di consueto Ucina ha organizzato una serie di dibattiti che, nel corso del Salone vedranno intervenire rappresentati politici, istituzionali, e del mondo dell’economia che si confronteranno sulle varie problematiche del settore, dalle politiche infrastrutturali a quelle comunitarie, alla questione delle concessioni demaniali.

Trai vari eventi organizzati nel corso della manifestazione è il caso di ricordare la prima edizione del Genoa International Boating Forum, che vedrà la partecipazione dei leader dell’industria nautica mondiale; altro evento di punta, ll’edizione 2011 di SMART, l’evento di brokeraggio di Enterprise Europe Network, la rete della Commissione Europea che raggruppa oltre 500 organizzazioni impegnate nel supporto alla ricerca e innovazione per le piccole medie imprese.

Il dibattito battezzato ”Dalla scuola al mare, per sostenere la crescita”, offre l’occasione per presentare un progetto frutto dell’accordo tra FIV (Federazione italiana vela ) e UCINA , che con la collaborazione del  Ministero dell’Istruzione, prevederà lo sviluppo di iniziative finalizzate alla diffusione della cultura nautica trai giovani fin dalla scuola dell’obbligo, sulla scorta delle analoghe esperienze di Gran Bretagna e Francia.

Vi aggiorneremo in merito, appena avremo ulteriori notizie a riguardo di tali discussioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>