E’ stata una giornata difficile per equipaggi e Comitato ieri nelle acque di Torbay, per il giorno 2 dello Zhik SB3 World Championship 2011. I salti di vento sommati ai numerosi richiami generali e ad equipaggi che lasciano la regata all’ultimo minuto, si traducono in una lunga giornata per tutti i partecipanti. Si sono comunque svolte oggi le prove 4, 5, e 6 del Campionato del Mondo, completando così le qualificazioni per la batteria Gold e Silver.

Dopo essersi trovato al secondo posto della classifica generale alla fine del primo giorno, Peter Saxton (GBR) e il suo equipaggio su Rola-Trac hanno avuto una scadente prima prova ieri. Affatto abbattuta Rola-Trac ha dato il meglio di sé nelle altre due prove, conquistando un primo e un terzo posto nella flotta Orange. Saxton con una ‘score card’ di 1, 5, 2, (36), 1, 3 è il leader di questo Campionato del mondo per soli 2 punti.
E qui arrivano gli italiani. Stenghele timonata da Roberto Caresani con Pietro Negri ed Enrico Fonda alla tattica ha dimostrato di essere in una forma strepitosa sul campo Yellow.

I parziali di oggi sono 1, 3, 7 siamo quarti in generale a 4 punti dal primo. La chiave di oggi è stata non rischiare in partenza, ci sono state una quindicina di partenze per tre prove, quindi continui general recall anche con black flag, sono davvero contento di non aver preso nemmeno una squalifica. Un 360° però abbiamo dovuto farlo, nella seconda prova di giornata, per un ingresso in boa.. Per il resto devo dire che le regate sono andate bene, abbiamo bordeggiato bene e la barca è veloce.

E un 360° c’è stato anche per la seconda barca italiana in classifica (16°), Bravi Thytronic di Vincenzo Graciotti con Jacopo Pasini alla tattica e Giovanni Meloni al timone.

Siamo contentissimi della nostra giornata (5, 7, 8), davvero contenti perché tre regate così costanti non è facile, la chiave in un campionato di questo livello sarà proprio la costanza. La barca era veloce siamo andati dalla parte giusta, le condizioni erano simili a quelle di ieri, grandi salti, a cui non siamo abituati, non sono certo condizioni mediterranee.

Altre due imbarcazioni italiane saranno oggi nella Gold Fleet, Lunatico XS di Aurelio Bini, al 34esimo posto e Briefing di Luca Bacci 49esimo, quattro equipaggi su sei iscritti è già un ottimo risultato!!

Con le difficili condizioni che la Baia di Tor (Tor Bay) sta offrendo in questi giorni, il vincitore dello Zhik SB3 Worlds sarà sicuramente un fuoriclasse. Il livello dei partecipanti è talmente elevato che al momento nessuno sarebbe pronto a fare scommesse su chi alzerà al cielo il Waterfront Crystal Trophy il prossimo venerdì 20 maggio. Da oggi competizione alle stelle nelle due batterie Gold e Silver Fleet.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>