Si è chiusa la prima edizione della Syraka Cup

di Redazione 189 views0

Spread the love

È andata in archivio la prima edizione della Syraka cup, la tappa italiana del Circuito mondiale di match race femminile di grado uno, che per cinque giorni ha fatto di Siracusa la capitale internazionale della Vela.
Al termine delle regate, che hanno visto trionfare l’equipaggio francese guidato da Anne Claire Le Berre, la dirigenza di Velaevento e Leo Marrell, organizzatori dell’evento, ha espresso soddisfazione per l’esito della prima edizione di Syraka ’09.
A permettere la buona riuscita delle gare sportive, delle iniziative sociali, degli spettacoli e degli eventi collaterali è stata la sinergia tra gli organizzatori e le autorità civili e militari, i partner istituzionali e gli sponsor privati.
Per Cesare Pasotti, manager di Velaevento e ideatore di Syraka ’09, il bilancio della manifestazione è certamente positivo. «Sono molto soddisfatto per l’esito della manifestazione – ha detto – anche se la prima edizione è sempre la più difficile perché non si conoscono bene le caratteristiche del luogo.

Dal punto di vista del mare, tutto è andato bene, tranne l’ultima giornata caratterizzata da pioggia e venti da sostenuti a deboli. Sotto l’aspetto tecnico sono soddisfatto anche per l’ottima prova delle barche Comet 21 – ha continuato il manager bresciano – che si sono rivelate molto affidabili ma soprattutto leggere, agili e veloci anche con venti deboli. Desidero per questo ringraziare Massimo Guardigni, amministratore delegato della Comar che, nonostante gli impegni dell’azienda, la Comar, presente in questi giorni al Salone Nautico di Genova, ha dimostrato grande disponibilità. Ringrazio Alberto Loreto della Promo Sail per aver messo a disposizione due imbarcazioni della propria flotta. Ringrazio infine le autorità locali e militari: gli ammiragli Toscano e Camerini, i comuni di Siracusa, Augusta e Noto, la provincia regionale di Siracusa che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento».