Alex Bellini raggiunge quota 441 giorni complessivi in mezzo al mare

di Redazione Commenta

Spread the love


Alex, raggiunge il traguardo dei 441 giorni in mezzo al mare, tra Mediterraneo, Atlantico e Pacifico conquistando la quarta posizione nella classifica mondiale di permanenza in mare (www.oceanrowing.com) occupata fino ad oggi da Eruc. La media globale di miglia percorse al giorno dal nostro navigatore in solitaria della Valtellina e’ di circa 29,02 anche se negli ultimi giorni, per motivi di non perfette condizioni meteo, la media giornaliera è scesa a 27,5. Niente di grave; a questa media (27,5 miglia) stimiamo l’arrivo a Sydney per il 15 novembre 2008 anche se si spera che dopo avere superato, forse la zona più pericolosa per Alex, e cioè le Isole Tonga, la velocità possa ritornare al livelli “normali” di 28/29 miglia.

Una volta superato le Isole Tonga, il peggio dovrebbe essere passato e Alex avrà solo mare aperto per raggiungere la lontana terra dei canguri dove sicuramente la moglie Francesca ed i suoi innumerevoli fans di tutto il mondo lo accoglieranno con un bellissima festa organizzata nel porto di Sydney. Ora Sydney dista “solo” 2237 miglia lungo la rotta prevista ed ad oggi Alex ha percorso circa 5427 miglia partendo dalla ormai lontana Lima (Perù). Il 21 agosto abbiamo festeggiato insieme a lui i sei mesi di permanenza in mare. Pochi giorni fa, Alex ha rotto un remo per colpa di un improvvisa onda, ma è stato subito sostituito da un altro remo portato giustamente di scorta. Qualche piccolo problema con il funzionamento del dissalatore, mezzo indispensabile per la sopravvivenza di Alex, ma anche in questo caso sembra che si sia trovata una soluzione che possa permettere la continuazione di questa incredibile avventura remiera in solitaria al nostro uomo di Aprica. Ma chi è Alex Bellini?

Alex Bellini è partito il 21 febbraio 2008 da Lima, in Perù, per attraversare in solitaria l’Oceano Pacifico a remi, a bordo di Rosa di Atacama II, imbarcazione di 7 metri e mezzo, senza barca d’appoggio e con la sola forza delle proprie braccia. Una prova di resistenza fisica e psicologica, una navigazione condotta alla velocità media di 2 nodi (4 km all’ora), col rischio sempre in agguato di retrocedere anche per centinaia di miglia, a causa di venti e correnti sfavorevoli.

Dopo aver conquistato a piedi Sahara (2000) e Alaska (2002 – 2003) e a remi Mediterraneo e Atlantico nel 2005, eccoci immersi in questa nuova esperienza di vita di Alex Bellini. Potete seguire il suo viaggio sull’aggiornatissimo sito internet www.alexbellini.it e “dialogare” con Alex via Sms. Alex è molto contento di poter rispondere giornalmente a tutte le domande ed incoraggiamenti di numerosissimi suoi fans. E riesce inoltre a far sentire la sua voce grazie a collegamenti settimanali attraverso una importante emittente radiofonica nazionale. I messaggi arrivano a centinaia tutti i giorni e sono di grande compagnia e sostegno. Alex è in contatto giornaliero con sua moglie Francesca coordinatrice del progetto AL-ONE 2008 e del team di supporto di terra, di fondamentale importanza per la riuscita dell’impresa.

E tra tante preoccupazioni Alex pensa anche agli altri ed in particolare a quelle persone meno fortunate di noi. Infatti, assieme ad uno dei suoi storici sponsor, Findomestic, ha deciso di legare la sua avventura remiera ad un concreto e serio progetto di solidarietà: raccogliere fondi per l’AMREF, l’organizzazione sanitaria no profit che da 50 anni lavora con le popolazione dell’Africa per migliorare le loro precarie condizioni di salute. Alex e Findomestic sosterranno l’AMREF nel progetto di vaccinazione dei bambini del Nord Uganda. Anche noi, dalla nostra comoda poltrona di casa, possiamo far parte di questo meraviglioso progetto facendo una semplice donazione.

AMREF ALEX BELLINI
Iban: IT 98 F 01030 03202 000001818256
Bic: PASCITM1RM2
Monte dei Paschi Agenzia Roma 2
Oppure Conto Corrente Postale : n° 350 23 001 Causale: Traversata Pacifico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>