Mondiale Optimist in Turchia, un bel po’ di confusione…

di Redazione 198 views0

Spread the love


Ieri è successo di tutto e il campionato sta prendendo una direzione di polemiche e proteste. Al momento sembra che la giuria voglia annullare gli ultimi due voli della prova n° 10 arrivati regolarmente. Il vento è mancato, e i segnali sono stati posticipati di 2 ore spostando il campo di regata fuori dalla baia. La prima regata è stata fatta partire con 2/3 m sec e la seconda con un vento anche inferiore.

Regata n° 9
Nella prima batteria si sono avuti numerosi ocs e la flotta si è aperta su tutto il campo. Cucinotta partito in barca ha tirato un bordo lungo a destra, mentre Cerri partito libero a metà linea ha cercato il bordeggio centrale. Il vento ha effettuato una lenta rotazione a sinistra e alla boa 1 Cerri e Cucinotta traditi dal peso passano a metà flotta. Difficile i recupero in quanto il vento cala e e all’arrivo Olmo è 41° mentre Carlo ò 51°. Nella seconda batteria benamati prende il lato sinistro quello giusto mentre Paolillo sta più in centro.

In boa Michele è terzo e Luca decimo. Nel lasco Benamati riesce a trovare vento libero e mantiene l’esile vantaggio sul gruppo mentre Paolillo , rallentato dal gruppo, fa un passaggio in boa chiuso da alcune barche. Nella seconda bolina il vento viene a mancare quasi del tutto e mentre Michele riesce a mantenere terminando 4°, Luca cede di velocità e di testa terminando 30°. Nella prima bolina della terza batteria si ha il calo di vento più sostenuto e a farne le spese è Guido D’Errico che non trova il bordo e la velocità passando in boa oltre metà flotta.

In arrivo le cose non migliorano e nella piatta più totale termina 57°. Sulla barca spettatori dove mi trovo a seguire la regata i commenti sono unanimi e si spera che tutti vengano mandati a terra. Invece il comitato forse colpito dal sole cuocente si porta più al largo e appena il vento riprende a soffiare a 3-4 ” nodi” alza le bandiere tra i commenti intraducibili di tutti i passeggeri.

Regata n° 10
Nella prima batteria partono Olmo e Paolillo. Un croato e uno sloveno partono dalla barca e tirando un bordo unico a destra prendono vantaggio, Luca passa 15° bordeggiando in sicurezza, mentre Olmo decisamente più lento passa 25°.Al lasco paolillo passa 16° e Olmo troppo chiuso dal gruppo 32°. La seconda bolina è con vento di 1 m/sec e Luca termina 32° mentre Olmo addirittura 52°. La seconda batteria prende il via in questa situazione e alla bolina Cucinotta è appena 50°. Intanto parte subito la terza batteria con Benamati e D’Errico, i quali, come gli altri, faticano ad avanzare. In boa Michele passa 40° e Guido 60°.

Al lasco il vento riprende a 1,5 m/sec e il terzo gruppo raggiunge la seconda batteria. Parlare della seconda bolina diventa difficile in quanto il vento manca totalmente per circa 20’ e la giuria in maniera polemica se ne va a terra. Cucinotta chiude la regata con un altro 61°, mentre Benamati e Guido trovando con mestiere una bava d’aria concludono rispettivamente 21° e 5°. A terra a classifiche già pubblicate e con una classifica rivoluzionata in parte, veniamo a sapere che sono stati annullati d’ufficio gli ultimi due voli. Vi lascio immaginare ciò che sta succedendo, per cui per non fare errori consiglio di consultare domani la classifica aggiornata sul sito della IODA.
(da federvela.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>