Spread the love


Dopo l’assegnazione ai Circoli Velici di Formia e Gaeta da parte della Federazione Italiana Vela, prende il via la poderosa macchina organizzativa che porterà nelle ventose acque del Golfo di Gaeta i migliori velisti italiani nella stagione 2010. Il CICO, Campionato Italiano delle classi Olimpiche, è un evento che da anni la FIV ha scelto di organizzare contemporaneamente ed nel medesimo luogo di fatto organizzando un’olimpiade della vela.

Le famose condizioni meteomarine del Golfo di Gaeta, unitamente alla ormai collaudata esperienza dei Circoli e delle Associazioni veliche del Golfo, hanno fatto si che la prima volta che questa mini Olimpiade della vela viene assegnata al Lazio, IV Zona FIV, nessun dubbio ci sia stato per scegliere questo inimitabile ed unico “stadio del vento” che vanta al suo attivo, in soli dieci anni, innumerevoli manifestazioni di grande prestigio.

Il Trofeo Punta Stendardo, riservato alle imbarcazioni d’altura e da qualche hanno selezione per l’italiano assolto, giunto alla XII edizione, Mondiali (classe Star 2004), Europei (classe Star 2002), Campionati italiani (classi F18. Hobie Cat 16 1 18, Fireball, Star, Snipe, Optimist, 420, Contender) oltre ad innumerevoli regate Nazionali.

Nella prima riunione operativa, presieduta dal Presidente del Comitato IV Zona FIV Fabrizio Gagliardi, con la partecipazione dei rappresentanti di tutti i Circoli e le Associazioni che si faranno carico dell’organizzazione a terra ed in mare dell’evento, è stata tracciata la bozza dello statuto del costituendo Consorzio CICO 2010, nel quale, per espressa volontà di tutti, saranno presenti, con singole responsabilità organizzative, le migliori professionalità dei singoli sodalizi.

• Base Nautica Flavio Gioia
• Club Nautico Gaeta
• Circolo Nautico Caposele
• Circolo Nautico Vela Viva
• Sezione Vela Fiamme Gialle
• Centro Velico Vindicio
• Comitato Vele nel Golfo
• Comitato Velico Formia

Dalla riunione è emersa la preoccupazione degli spazi che saranno a disposizione del C.O. per il posizionamento dei campi di regata. Cinque sono quelli richiesti dalla FIV per far gareggiare le dieci classi Olimpiche, e il C.O. si chiede quale amministrazioni dovranno coinvolgere nella manifestazione, quelle di Formia e Gaeta, o quelle di Scauri e Mondragone in considerazione della continua occupazione di uno dei migliori campi di regata del mondo (ricordate la scelta di Azzurra) con allevamenti di mitili, pesci e corridoi ed ancoraggi per navi mercantili.

Ci si augura di poter utilizzare questo stadio naturale per accogliere i circa 600 velisti che giungeranno nel Golfo, senza doverli costringere a trasferimenti di molte miglia non propriamente adatti ad imbarcazioni olimpiche, che prediligono campi di regata posizionati quanto più prossimi alle basi logistiche a terra.

Il C.O., per raggiungere l’ambito obiettivo del record di presenze, sta già lavorando all’ipotesi di una o più manifestazioni continentali e/o mondiali da organizzare sia immediatamente prima che immediatamente dopo il CICO, in modo da assicurarsi anche la presenza di campioni stranieri che potranno partecipare al CICO che è una manifestazione OPEN e pertanto aperta alle partecipazione di atleti stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>