Grande prestazione di Uka Uka Racing di Lorenzo Santini al Campionato del Mondo Melges 24 conclusosi oggi nelle acque di Porto Cervo. Dopo 12 prove con una di scarto Uka Uka Racing vince alla grande il Campionato del Mondo Melges 24. Tre le prove disputate oggi: dopo le prime due, con un terzo ed un decimo posto, Uka Uka Racing era matematicamente Campione del Mondo. Bressani e compagni hanno comunque disputato l’ultima regata conquistando un secondo posto da Campioni del Mondo e potendo così esternare la grande gioia e stemperare la tensione accumulata nel corso della settimana. Un campionato tutto tranne che facile, con una decina di equipaggi in grado di vincere, ma alla fine il migliore ed il più convincente è stato proprio il team di Santini.

Santini con l’importante supporto di Federico Michetti ha messo insieme un grande equipaggio: al timone Lorenzo Bressani che in questa classe, nonostante sia solamente alla seconda stagione, ha vinto la ranking list mondiale 2007, alla tattica Francesco Bruni, con tre partecipazioni olimpiche e due campagne di Coppa America con Luna Rossa, alle scotte lo stesso Federico Michetti, uno che il Melges 24 lo conosce benissimo, dieci anni di esperienza, un mondiale vinto nel 2000 alle scotte di Giorgio Zuccoli e due titoli europei, a prua Francesca Prina, una delle veliste con maggior esperienza in Italia. Una vittoria anche dello shore team: Francesco Bassi e Giuseppe Alpini.

Un podio tutto italiano, al secondo posto il giovane Alberto Bolzan al timone di Pilot Italia che ha dimostrato, nonostante ancora molto giovane, di poter competere al livello di Bressani, Favini, Valerio e Nicola Celon. Al terzo Alina Helly Hansen con Luca Valerio e Daniele Cassinari. La flotta italiana oltre ad essere la più numerosa, con 44 barche iscritte, è anche una delle più competitive del mondo. Quello di oggi è il quarto titolo mondiale classe Melges 24 per un team italiano: il primo è stato Giorgio Zuccoli nel 2000 a La Rochelle (con Federico Michetti), nel 2001 Flavio Favini a Key West, nel 2006 Nicola Celon a Hyeres e oggi quello di Lorenzo Bressani.

Per Lorenzo Bressani è il sesto titolo mondiale, ma uno di quelli che pesa di più: “Sono felicissimo. Un gran gruppo, un Grande settimana ed uno dei titoli mondiali più importanti della mia carriera. Assieme al mondiale J 24 conquistato nel 2003 in Olanda. Siamo riusciti a mantenere la concentrazione anche nei momenti difficili, questa è stata la chiave del nostro successo”.

Francesco Bruni, tattico, secondo titolo mondiale nella sua carriera: “Alla grande. Credo che buona parte del successo lo abbiamo costruito nelle ultime due giornate di ieri. Due primi posti che hanno influito molto, anche psicologicamente. Ero andato molto vicino alla conquista del titolo mondiale Farr 40 poco più di un mese fa, oggi con un gran team sono andato a segno. Felice!”.

Federico Michetti, team manager e trimmer, l’unico velista italiano ad essere salito due volte sul gradino più alto del podio ad un Campionato del Mondo: “Sono al settimo cielo. Avevo fatto un programma di una cinquantina di giorni tra allenamenti e regate, tutto in vista del mondiale e al nostro primo tentativo assieme abbiamo fatto centro. Semplicemente Grandi!”.

Lorenzo Santini, l’Armatore: “Non ci sono parole per descrivere la gioia che sto provando in questo momento. Sono dieci mesi e poco più di 50 giornate che navighiamo assieme e siamo già riusciti a vincere un Campionato del Mondo. Non ci posso ancora credere. Grandissimi. Sono sicuro che in futuro questo gruppo si toglierà ancora molte soddisfazioni”.

32 i punti che Uka Uka ha inflitto al secondo classificato, Pilot Italia di Gianni Catalogna con Alberto Bolzan al timone e 41 ad Alina Helly Hansen di Maurizio Abbà con Luca Valerio al timone e Daniele Cassinari alla tattica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>