Grande giornata per Uka Uka Racing nella terza giornata del Campionato del Mondo Melges 24 di Porto Cervo

di Redazione Commenta


Il tanto atteso vento di maestrale è stato il protagonista della terza giornata del Campionato del Mondo Melges 24 in corso di svolgimento a Porto Cervo, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda. Un vento tra i 12 – 15 nodi da ovest/nord ovest nella prima regata aumentato progressivamente di intensità e girato a Maestrale per la seconda e terza prova della giornata. Raffiche superiori ai 25 nodi nella prima parte della terza regata. Condizioni che hanno messo a dura prova gli equipaggi.

Grande spettacolo: i 114 agilissimi Melges 24, suddivisi in due campi di regata, si sono sfidati simultaneamente portando a termine su ciascuna delle due aree designate tre prove. Alle due regate previste dal programma, si è aggiunta una terza prova che recupera una delle due regate annullate ieri per assenza di vento. Uka Uka oggi ha regatato tutta la giornata sul Campo A.

E’ stata dunque un’ottima giornata per Uka Uka Racing dell’armatore Lorenzo Santini con al timone Lorenzo Bressani, alla tattica Francesco Bruni, alle scotte Federico Michetti e a prua Francesca Prina, che ha concluso al primo posto la prima delle tre prove disputate oggi. Una buona partenza e prima bolina, una poppa non brillantissima in cui Uka Uka ha perso 4 posizioni (da prima è passata quinta), una seconda bolina perfetta che ha permesso all’equipaggio di Santini di riprendersi la testa e tenerla sino alla fine. Alle sue spalle sono giunti gli americani di Full Throttle con Herry Melges, secondi ed i norvegesi di Wolfpack Racing Team, terzi.

Sul Campo B vittoria di Alina Helly Hansen di Maurizio Abbà con Luca Valerio al timone, secondo posto per Altea di Andrea Racchelli, terzo per Pilot Italia di Gianni Catalogna con Alberto Bolzan.

Nella seconda regata con un vento tra i 18 e i 20 nodi serratissima la battaglia, sempre sul Campo A, tra Blu Moon di Franco Rossini con la coppia Favini – Nava, Marchingenio di Giorgio Marchi con il campione del Mondo 2006, Nicola Celon, e Uka Uka Racing di Lorenzo Santini con Bressani e Bruni.

Favini passa in testa alla prima boa, seguito da Marchingenio, secondo. Uka Uka è quinto. Nel corso della poppa recupera tre posizioni e cerca di approfittare di un’errata manovra in boa da parte di Blu Moon. A metà della bolina successiva Uka Uka è davanti a Favini e lotta in una testa a testa con Celon. Ma alla boa Favini, con un gran passo, ripassa tutti e vira una lunghezza avanti a Uka Uka. In issata di gennaker ha nuovamente dei problemi, Uka Uka se ne accorge e con grande tranquillità lo sorpassa. Marchingenio con Celon fa lo stesso. Una strambata in ritardo di Uka Uka, rispetto alla linea del traguardo, fa si che Marchingenio lo sorpassi e tagli il traguardo con una decina di metri di vantaggio. Terzo Blu Moon.

Sul Campo B vince Pilot Italia di Gianni Catalogna, davanti ad Alina Helly Hansen di Abbà e Altea di Racchelli. Curiosità: questa prova, sebbene su due campi di regata diversi, è stata vinta dai due campioni del Mondo del 2006 a Heyeres. Nicola Celon e Alberto Bolzan in quell’occasione regatavano assieme rispettivamente nei ruoli di timoniere e tattico.

Terza e conclusiva prova della regata, la più spettacolare grazie all’imponente maestrale. Sin dalla prima bolina la battaglia per le prime posizioni è sembrata essere a tre: Blu Moon, Uka Uka Racing e Alina Helly Hansen. Sulla linea del traguardo sono infatti giunti nel seguente ordine, distanziati di una cinquantina di metri l’uno dall’altro, ma facendo il vuoto dietro di loro. Sul Campo B Joe Fly di Giovanni Maspero con Gabrio Zandonà al timone vince davanti agli inglesi di Sevenstar Slam e Marchingenio di Marchi.

Il meteo prevede per oggi una giornata soleggiata con vento da Ovest di intensità compresa tra i 18 e i 22 nodi: condizioni ideali per la flotta dei 114 Melges 24 presenti. Domani il programma prevede il segnale di partenza dell’ultima e conclusiva prova del secondo round robin alle 10.30. Poi la flotta rientrerà in porto, verranno discusse le eventuali proteste, quindi stilata la classifica dalle quale i primi 57 equipaggi parteciperanno alla Gold Fleet e gli altri 57 alla Silver.

Dichiarazione di Lorenzo Bressani – timoniere di Uka Uka Racing: “Una gran bella giornata. Era il vento che ci aspettavamo, il tanto atteso maestrale. Molto soddisfatti dei risultati odierni, un pò di ramarrico per la seconda regata dove ci siamo fatti passare a pochi metri dall’arrivo da Nicola Celon. Il Campionato è ancora lungo, non siamo nemmeno a metà, quindi non è tempo di bilanci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>