Spread the love


Nel corso dell’udienza odierna presso la Suprema Corte di New York, il giudice Herman Cahn ha ascoltato le argomentazioni sia della Société Nautique de Genève (SNG) che del Golden Gate Yacht Club. SNG ha chiesto al giudice di fissare le date tenendo in considerazione il fatto che il periodo di notifica di 10 mesi comincia da quando la sentenza della corte è definitiva. Il giudice Cahn ha specificato che pubblicherà una sentenza che indica le date delle regate della 33° America’s Cup.

Lucien Masmejan, avvocato di SNG, ha rilasciato al sito di Alinghi la seguente dichiarazione: “Crediamo che il giudice Cahn abbia recepito le nostre argomentazioni sul fatto che durante l’azione legale c’è una sospensiva che interrompe i tempi di notifica delle regate dell’America’s Cup fino a quando non sopravvenga una sentenza definitiva della corte. Il Deed of Gift stabilisce un periodo di notifica di 10 mesi che deve essere sospeso durante l’azione legale, per cui l’unica data possibile per le prossime regate è successiva al 1 maggio 2009, anche in considerazione delle restrizioni contenute nel Deed of Gift che impediscono di regatare nell’emisfero Nord in determinati periodi dell’anno”.

“E’ deprecabile – prosegue Masmejan – il fatto che non ci sia ancora una data fissata per la 33a America’s Cup e questo significa tra l’altro, che non siamo ancora in grado di prepararci alla difesa nel migliore dei modi. Il giudice Cahn ha concordato sul fatto che la battaglia per l’America’s Cup deve svolgersi in acqua nel suo alveo naturale di competizione sportiva e non in un’aula di giustizia. Speriamo di ottenere a breve una sentenza a noi favorevole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>