La polemica lettera di Isyba al presidente di Assonautica Palermo

di Redazione 1

Pubblichiamo la lettera di Massimo Revello, presidente di Isyba, al presidente di Assonautica Palermo Giovanni Ruggieri.

“Gent.mo dott. Ruggieri, con la presente desidero ricomunicarLe, in qualità di Presidente di ISYBA (Associazione Mediatori Maritimi Italiani) e membro del Consiglio di Assonautica Nazionale, a nome di tutte le Imprese che operano nel settore della nautica da diporto che a me si rivolgono lamentandosi in merito, il mio personale disappunto e lagnanza per l’incomprensibile attività svolta dalla Sua associazione nell’organizzazione di corsi di patenti nautiche in regime di favore e turbativa contro le Imprese del settore, obbligate a svolgere la medesima attività in base a disposizione di legge che le obbligano ad investimenti in termini di strutture e personale decisamente superiori a quelli che LEI, in qualità di Presidente di Assonautica di Palermo, è assoggettato.

Considerando che l’attività che Lei svolge è contraria alle leggi di mercato e che la stessa rappresenta una turbativa palese ed evidente all’esercizio dell’attività di Impresa svolta da soggetti a ciò autorizzati e per la quale detti soggetti (Imprenditori) sono obbligati per legge ad investire ingenti somme di denaro in termini di struttura e di addetti dotati dei titoli professionali previsti, La invito a cessare immediatamente ogni e qualsiasi attività che possa costituire concorrenza sleale nei confronti delle Imprese regolarmente autorizzate a svolgere l’attività di “Scuola Patenti Nautiche”.

La presente verrà indirizzata in via formale, non solo per semplice conoscenza, ad ASSONAUTICA NAZIONALE, ad UNIONCAMERE, alla CAMERA DI COMMERCIO di PALERMO, al MINISTERO DEI TRASPORTI ed agli Uffici competente delle Capitanerie di Porto della Regione Sicilia. Nel caso ciò non fosse sufficiente, si ricorda alla Camera di Commercio di Palermo che i tributi corrisposti dalle Imprese dovrebbero e devono essere utilizzati, oltre che per coprire i costi della Camera di Commercio, per realizzare servizi dedicati alle Imprese stesse e non per “regalie” concesse ad Associazioni che li utilizzino per avviare iniziative aventi caratteristiche di concorrenza sleale.

In attesa di una Sua cortese e questa volta sollecita ed esaustiva risposta (non nella sua qualità di Agente di Viaggio o Tour Operator), Le invio caro Presidente i più cordiali saluti”.
Massimo Revello

Il presidente di Assonautica Palermo ha risposto ha questa missiva. Il contenuto della sua replica è visionabile QUI.

Commenti (1)

  1. Massimo Revello è indiscusso professionista e un uomo moralmente integro.
    In qualità di mediatore marittimo regolarmente iscritto nella Sezione Ordinaria di Roma (L.478/1968), ritengo il suo intervento coerente con l’attuale situazione italiana esposta nella Lettera e ne condivido i contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>