Seconda tappa per l’invernale Ufo22 a Sarnico, domina Bini

di Blogger Commenta

Seconda tappa per l
Continua il Campionato invernale per l’Ufo 22 a Sarnico con la seconda tappa e continua lo strapotere di Roberto Bini su Turboden (CV Toscolano Maderno), che infila due primi posti dopo aver agguantato la vittoria nell’appuntamento precedente con il medesimo risultato. La bella giornata di sole del lago d’Iseo ha regalato anche un vento sostenuto (mai sotto gli 8 nodi) facendo registrare punte da dodici nodi.

Lo start della prima prova alle 14 segna subito la fuga di Bini e di Taumetalli di Giovanni Farina, che distanziano il resto della flotta. In evidenza Taumetalli che guida la corsa fino all’ultimo lato, quando un salto di vento a pochi metri dall’arrivo, premia Turboden. Terzo classificato Spina nel fianco di Giuseppe Caramatti (CV La Fenice). Alle 15.15 il segnale dalla barca giuria dà il via alla seconda prova di giornata che vede ancora primo al traguardo Turboden seguito da Taumetalli (ANS). Molto il distacco registrato con le altre imbarcazioni, in totale 18 iscritti, con arrivi anche oltre il limite consentito. La classifica generale vede in testa Roberto Bini seguito da Beppe Cavalli su Ciuffetto (CV Gargnano) che oggi ha registrato due quarti posti, mentre si attesta in terza posizione Taumetalli.

Il prossimo appuntamento per l’Ufetto sul lago d’Iseo sarà il 2 marzo sempre a Sarnico. Intanto il presidente di Classe Giorgio Zorzi era a Bari per l’altro invernale con 21 gradi e uno scirocco di 15 nodi a far divertire i numerosi partecipanti. Planate sull’onda lunga per gli scafi d’altura e i mini-altura iscritti. Blue moon Econova (CV Gargnano) con alla barra Zorzi si aggiudica il primo posto in una classifica avulsa con tempi compensati. Altre sette prove sono in programma nell’invernale di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>