Azimut S7, sportivo ma con emissioni ridotte

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Azimut S7 è una delle novità più attese al salone di Dusseldorf di quest’anno. Uno yacht sportivo ma al contempo focalizzato nell’esprimere al meglio anche la sua parte green.

Imbarcazione sportiva e green allo stesso tempo

Sarà proprio questo occhio di riguardo nei confronti dell’abbattimento delle emissioni che attirerà l’attenzione nel corso della rassegna. E che già adesso sta creando molte aspettative. Il cantiere è conscio che con Azimut S7 porterà sul mercato un prodotto differente, dall’animo sportivo e green insieme. Offrendo allo stesso tempo eleganza e comfort.

Azimut S7 è un’imbarcazione firmata da Alberto Mancini di oltre 21 m di lunghezza. È definita dal cantiere stesso come la “barca sportiva con l’architettura navale più tecnologicamente avanzata della categoria. Capace da un lato di ridurre significativamente i consumi e dall’altro di ampliare gli spazi abitativi”. Le premesse quindi fanno ben sperare.

Per quel che riguarda la propulsione si punterà a migliorare i consumi e con i materiali utilizzati è stato provato che il suo impatto ambientale è ridotto del 30% rispetto alla media. Per quel che concerne gli esterni Azimut s7 si integra ovviamente nella linea di cui fa parte. Abbiamo quindi una barca slanciata, caratterizzata da ampie vetrate dove gli spazi si fondono armonicamente tra di loro.

Il pozzetto sopra e la plancetta poppiera appaiono essere molto funzionali per vivere con comodità questa imbarcazione. Anche il fly prevede degli spazi conviviali importanti. Insomma si parla di uno yacht costruito internamente ed esternamente per essere vissuto appieno.

Interni di Azimut S7 eleganti e comodi

Gli interni di Azimut S7 sono spaziosi e curati, illuminati da grandi vetrate come già anticipato e affacci molto ampi per quel che concerne l’esterno. Anche le cabine sono state pensate in base ai classici dettagli di questa serie. Questo significa che le suite sono luminose e curate, con mobilio pensato appositamente per offrire eleganza e comodità.

L’imbarcazione dovrebbe possedere quattro cabine in totale più una destinata all’equipaggio. Passando ad affrontare la tecnologia che rende questa imbarcazione tra le migliori a livello di emissioni a spiccare il sistema propulsivo. Esso infatti è formato da tre IPS D13 1050 di Volvo Penta da 800 cavalli ciascuno.

Lo scafo è frutto di una collaborazione con gli esperti della Volvo. Il risultato ha portato un’ottimizzazione delle linee d’acqua sfruttando un uso importante della fibra di carbonio. Tutti questi elementi porteranno qualsiasi armatore che deciderà di puntare su l’azimut S7 a possedere una barca capace di importanti performance. Senza che queste vadano a impattare in maniera negativa sull’ambiente.

Qualcosa di ampiamente ricercato da chiunque sia intenzionato a investire nel settore nautico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>