Tuxedo 13.88, l’esclusività con walkaround

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si parla di yacht si tende a considerare l’esclusività come parte integrante di ogni modello: quando si prende in analisi ciò messo a disposizione dalla Tuxedo Yachting House e dal suo day cruser Tuxedo 13.88, sembra proprio che tale concetto sia stato portato all’estremo e con una semplicità che ha dell’incredibile.

Imbarcazione adatta per brevi crociere

Ciò che questa imbarcazione appare essere in grado di offrire non è qualcosa che di solito si incontra con facilità nel mercato. Luca Dini, designer che ha sviluppato il concept è riuscito a dare vita a qualcosa di davvero interessante nello specifico segmento di mercato di questa barca, ovvero quello legato a imbarcazioni tra i 12 e i 15 metri  con una coperta walkoaround e prua quasi verticale. Il costruttore sarà anche al suo debutto ma chi lo possiede ha una storia lunga quasi sessanta anni in ambito di costruzioni navali e nautiche e questo particolare è visibile nella cura riservata al modello in questione.

Tuxedo 13.88 è una barca veloce che può raggiungere i 46 nodi grazie alla propulsione 900 HP fuoribordo e le sue caratteristiche possono inserirlo nella categoria dei super tender: questo significa avere tra le mani un ‘imbarcazione perfetta per delle uscite in mare giornaliere o per delle brevi crociere grazie a degli interni ben strutturati e pensati per essere contenuti in queste dimensioni. Sportività ed eleganza sono ben calibrati in questo modello che si distingue anche per il materiale utilizzato per la sua costruzione: in questo caso è stato infatti usato dell’alluminio al posto della classica vetroresina. Interessante anche la possibilità di personalizzazione offerta.

Personalizzazione a disposizione per il Tuxedo 13.88

Perché si parla di ampia personalizzazione per il Tuxedo 13.88? Perché è effettivamente quello che la Tuxedo Yachting House aveva in mente quando ha deciso di costruire questo modello. Non sono previsti stampi nella costruzione dell’imbarcazione e quindi a richiesta, proprio perché viene usato l’alluminio, il cantiere è pronto a rispondere a qualsiasi tipo di esigenza. C’è da sottolineare poi che una simile scelta in materia di materiale è anche la migliore a livello di sostenibilità ambientale dato che il suo smaltimento è molto semplice e poco costoso: basta fondere l’alluminio per recuperarlo e riutilizzarlo.

Tuxedo 13.88 è stato lanciato in due versioni: la Black che comprende tuga e zona notte sottocoperta, adatta a essere usata per brevi crociere e la Blue, più sportiva che non presenta tuga e quindi cabina ma che può contare su un bagno comodo da sfruttare nel corso delle giornate in giro per il mare. Il primo modello venduto a un armatore di Hong Kong è di tipo fuoribordo ma può essere fatta richiesta di un IPS Volvo Penta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>