Come scegliere il miglior tendalino per lo yacht

di Gtuzzi Commenta

Tutte le dritte del caso per sapere come scegliere il miglior tendalino per lo yacht attualmente disponibile sul mercato

Vi sono molte ragioni per comprare uno yacht ma la prima è rappresentata dal fatto che si tratta di un eccellente investimento economico. Trattandosi di un’imbarcazione di lusso è necessario dotarla di tutti i comfort necessari, primo tra tutti il tendalino: un accessorio imprescindibile per ripararsi da sole e pioggia.

In questa breve guida verranno fornite tutte le informazioni necessarie per scegliere il tendalino adatto a yacht e superyacht.

tendalino per lo yacht

In prima battuta risulta evidente che i tendalini, in particolare quelli su misura, hanno un costo di una certa importanza che, se considerati rispetto ad altri accessori nautici ed ai grandi vantaggi che offre, diventa esiguo. Per aggiungere questo importante elemento allo yacht l’acquisto deve però essere fatto con una certa cura, per poter essere certi di avere tra le mani il miglior prodotto sul mercato.

Come si sceglie il tendalino per yacht e superyacht

Sul mercato si possono trovare diversi tendalini per barche su misura: economici e costosi, grandi e piccoli. Per scegliere il migliore per yacht e superyacht bisogna, però, prendere in considerazione diversi fattori. Il primo riguarda la scelta delle misure giuste o, in alternativa, prendere un tendalino realizzato su misura. Per comprendere meglio come scegliere il tendalino più adatto bisogna prima capire come è fatta la sua struttura. Esso è formato da:

  • telaio
  • copertura
  • attacchi

In genere, il telaio è studiato per poter essere ripiegato su se stesso in modo agevole e comodo grazie alla presenza delle giunture snodate. Il tessuto di un buon tendalino deve essere di qualità, come quelli prodotti da Tessilmare che plastifica i tessuti secondo un processo innovativo: il pvc allo stato liquido viene fatto penetrare nella fibra, non accoppiato in fasi successive. In questa maniera il tessuto resta leggero ma acquista robustezza e non si defoglia a causa del vento.

Si tratta inoltre di un tessuto lavabile perché lo sporco, grazie allo strato di pvc, non penetra nella fibra, che è imputrescibile e inattaccabile dalle muffe. Ciò vuol dire che può anche essere riposto ancora umido.

Anche la struttura del telaio ha una certa importanza se si vuole un tendalino di qualità. In genere, si inizia scegliendo il numero di archi a sostegno della struttura e la cosa migliore è scegliere qualcosa che fornisca la giusta tensione del tessuto. I migliori telai sono in metallo. I più gettonati in questo campo sono l’acciaio inox e l’alluminio. Ma cosa cambia tra l’uno e l’altro? L’alluminio garantisce una copertura resistente e leggera, mentre l’acciaio inox è un po’ più pesante.

Nello scegliere il materiale, oltre a considerare l’aspetto estetico che si desidera, c’è da capire anche quale sarà l’effettivo utilizzo del tendalino per lo yacht. Se esso verrà usato solamente ad imbarcazione ferma, allora dovrà essere di un determinato tipo, ma se deve restare aperto durante gli spostamenti o se c’è vento, allora dovrà essere, se non lo si vuole vedere danneggiato, più resistente.

Infine, non bisogna dimenticare di scegliere alcuni accessori utili ed indispensabili come tenditori ed attacchi per tendalini. Una buona soluzione, ad esempio, può essere quella di usare i tenditori telescopici al posto dei cavi per mantenere la giusta tensione del tessuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>