Rosetti Superyachts, avanti a tutti con Remote Control Navigation System

di Gtuzzi Commenta

Rosetti Superyachts

Nel momento in cui Rosetti Superyachts si mette al lavoro su qualcosa, si può star certi che si tratterà di un prodotto veramente sorprendente di elevata qualità sotto ogni aspetto. L’ultima novità è un vero e proprio prodigio tecnologico: stiamo facendo riferimento al rivoluzionario sistema Remote Control Navigation System. Si tratta di un dispositivo che si fonda su un collegamento M2M sviluppato su Giano Tug, il rimorchiatore certificato Lloyds Register.

Rosetti Superyachts si distingue ancora

Un progetto che è in via di sviluppo anche grazie alla collaborazione con il dipartimento R&D dello stesso Gruppo. L’obiettivo è quello di fare in modo che la tecnologia del Remote Control possa essere adeguata al settore dello yachting. Una novità che renderebbe ancora più chiara la distanza tra Rosetti Superyachts e i principali competitor a livello internazionale.

Una novità internazionale

Nessun altro costruttore in tutto il mondo, infatti, è in grado di offrire uno strumento del genere. Grazie al sistema Remote Control Navigation, che sfrutta una replica a livello digitale della console installata all’interno di un apposito ufficio a terra, per poter manovrare lo yacht sfruttando i medesimi controlli che sono presenti su un ponte di comando. Una tecnologia estremamente vantaggiosa per l’armatore nel corso dei trasferimenti più lunghi, visto che consente un abbattimento notevole dei costi legati all’assicurazione e al management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>