Porti: parte il progetto italo-cinese da un miliardo presso il polo nautico di Zhoushan

di Redazione Commenta

Si chiama Baia Blu d’Oriente, il progetto presentato in occasione dell’ultimo Salone Nautico di Genova e che prenderà forma presso il polo nautico di Zhoshan, in Cina. La marina avrà 1200 ormeggi, due resort a 5 e 7 stelle, 365 ville e 1200 appartamenti; costo complessivo del progetto: un miliardo di euro.

Il progetto prende il nome dall’omonima società fondata dall’imprenditore cinese Lu Shan, che ormai da anni vive e lavora La Spezia, che coinvolto nel progetto la società Proship e Roberto Donà, docente alla Bocconi. Il progetto verrà realizzato da un fondo di private equity, attualmente in fase di avvio.

Shan ha ottenuto da Governo di Pechino un’area di 3,5 chilometri quadrati, distribuita metà sulla terraferma e metà su un bacino artificiale creato in setuito alle realizzazione di una diga, presso l’isola di Zhoushan, situata alla foce dello Yangtze, sulla costa sud-est della Cina; la zona è considerata strategica da parte del Governo per lo sviluppo economico e gode di varie agevolazioni, oltre ad essere possibile che diventi zona franca. L’area dista inoltre solo 220 chilometri da Shanghai, che tra l’altro è sede del salone nautico più importante della Cina.

Lu Shan ha concluso accordi di cooperazione con varie istituzioni spezzine, come Provincia e la Camera di Commercio e con l’Autorità Portuale e l’amministrazione comunale di Zhousan, potendo così concludere già otto contratti con imprese italiane. Il progetto ha attirato l’attenzione di alcuni dei più importanti cantieri italiani: Fipa Yachts, Azimut, Perini Navi, Viareggio Superyacht, Cerri, che fanno parte di un gruppo di oltre 60 società italiane che hanno deciso di seguire il progetto.

Presentando il progetto, Lu Shan ha spiegato che il polo nautico avrà un marina da 1.200 ormeggi per yacht da 10 a 70 metri di lunghezza, un cantiere navale per il refitting e la manutenzione, uno yacht club avveniristico per design e servizi tra i più grandi dell’Asia, mentre a terra offriremo un resort a 5 stelle e uno a 7 stelle, 365 ville di lusso con posto barca annesso, 1.200 appartamenti e un shopping centre con oltre 400 boutique, naturalmente all’insegna dell’italian lifestyle che in Cina ha un fascino straordinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>