Star e Dinghy sul lago di Garda per il circuito Autunno Inverno 2010/2011

di Redazione 299 views0

Spread the love

Una giornata variabile (nubi, pioggia, un pallido sole, vento leggero) ha condizionato la penultima prova del circuito “Autunno-Inverno”, serie di regate promosse dalla Società Canottieri Garda nel golfo gardesano di Salò e riservate alla classe olimpica delle Star ed al singolo “Dinghy 12”.

In questa flotta continua a comandare, dopo 8 regate, lo skipper di casa Corrado Mosconi, secondo Andrea Falciola (Domaso-lago di Como), terzo il gardesano Mario Malinverno (Lega Navale di Desenzano), 4° il bergamasco Marco Dubbini, primo in una delle due gare di giornata, mentre l’’altra la vittoria è andata a Massimo Schiavon del Circolo Nautico di Chioggia.

Nella Star il capoclassifica, dopo 6 manche, è l’’equipaggio comasco-gardesano composto da Vito Moschioni-Bob Bianchini, davanti a Massimo Perelli (Mandello del Lario), Stefano De Bernardis (lago d’Orta), Marco Redaelli (Circolo Vela Gargnano) e Tonoli (Fraglia Desenzano); sesto il veronese Roberto Benamati (di Malcesine), l’’ex campione del mondo di categoria (nel 1991), primo nell’’unica prova del week end.

La manifestazione fa parte del ricco calendario varato per festeggiare i 120 anni di storia della Società Canottieri Garda e che culminerà tra giugno e luglio con il Campionato Italiano dei velisti non vedenti della formula di Homerus, una serie di concerti di musica classica del pianista internazionale Gerardo Chimini, la presenza in piazza della Serenissima del “Mursia passepartout” il tir-libreria della casa editrice che ha nelle sue collane la Biblioteca del mare, la più importante d’’Europa dedicata alla navigazione, alla vela, alle regate.

Fonte: Ufficio stampa Canottieri Garda 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>