Fervono i preparativi in vista del viaggio alla scoperta delle ultime novità dal mondo delle Tecnologie, Subforniture e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi. Potrebbe sembrare uno slogan propagandistico di vacanze da sogno in mete lontane. Si salpa, in realtà, per la più importante rassegna dedicata promossa da CarraraFiere, anima organizzatrice di Seatec, in territorio italiano. La vetrina, cui partecipano le più importanti aziende internazionali del settore, vede salire a 1.000 il numero degli espositori, superando la cifra record di 865 raggiunta nel 2008.

A loro disposizione 34.000 mq di superficie coperta nei padiglioni B, C, D, E del moderno complesso fieristico di Marina di Carrara. In mostra attrezzature, tecnologie e servizi per costruttori di imbarcazioni, yacht, megayacht e grandi navi, porti e approdi. Ad agevolare e rendere più proficua la visita da parte dei professionisti del comparto, una sempre più ricca e articolata divisione in sezioni e aree tematiche:

• Technology, riservata a componenti, tecnologie, servizi e soluzioni per il settore nautico e navale.

• Motori Marini, spazio dedicato alle più importanti aziende di motori, con convegni e incontri su temi legati al mondo della propulsione, organizzati in collaborazione con Ascomac-Unimot.

• Design, con Abitare il Mare, un intero padiglione – il D – dedicato all’esposizione delle aziende specializzate in soluzioni di arredo e design per yacht e imbarcazioni.

• Elettronica e Domotica, con le principali novità nell’ambito della navigazione, comunicazione, sicurezza, automazione e intrattenimento di bordo.

• Isola dei Compositi, l’area espositiva delle aziende legate al settore dei compositi i cui macchinari saranno in funzione per tutta la durata della manifestazione.

• Attrezzature portuali, sezione dedicata ai porti turistici e commerciali, per la progettazione degli spazi, infrastrutture, attrezzature e servizi.

• Attrezzature per la vela, vetrina di accessori e tecnologie per barche a vela da crociera e da regata.

• Project & Engineering, sezione dedicata ad architetti navali, yacht designer, ingegneri e project manager e alle loro soluzioni progettuali.

• Isola dei Media, per gli operatori della comunicazione (riviste specializzate, canali televisivi).

All’interno di ciascuna area specifica, una concentrazione – senza eguali nel panorama fieristico di riferimento – di prodotti e soluzioni innovative. Ampio sarà lo spazio che Seatec – settima Rassegna Internazionale di Tecnologie, Subforniture e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi – dedicherà al comparto degli accessori nautici, con radar, plotter, Vhf, Sat, telecamere, impianti antincendio, audio-video, luci, monitoraggio & controllo, automazione navale e degli impianti di bordo. Questi sono alcuni dei numerosi prodotti presenti a CarraraFiere dal 5 al 7 febbraio.

La qualità e l’alta tecnologia impiegate in Italia nella produzione degli accessori nautici contribuiscono a caratterizzare il prodotto stesso, che riveste quindi un ruolo fondamentale all’interno del fatturato complessivo dell’industria della nautica da diporto, che – dagli ultimi dati forniti da Ucina – contribuisce al PIL per 5,5 miliardi di euro, dando lavoro a circa 37mila addetti. Di questi, 7.670 sono quelli, tra diretti e indiretti, che operano nel comparto accessori.

L’ultimo studio effettuato da Ucina sulla produzione di accessori per il mercato della nautica (i dati sono quelli diffusi al salone nautico internazionale di Genova 2008) stima il fatturato complessivo del 2007 in 1.470 milioni di euro, con una crescita del 6,5% sul 2006.
La produzione nazionale – 1.120 milioni di euro nel 2007 – è cresciuta dell’8,6% rispetto all’anno precedente, con un import – pari a 350 milioni di euro – in linea con il 2006.

La produzione nazionale – la fonte è sempre quella dell’analisi del mercato svolta da Ucina e relativa al 2007 – è destinata per il 33% (365 milioni di euro) all’esportazione diretta. Questa percentuale sale al 36% se si considera la successiva esportazione una volta installata su imbarcazioni dirette al mercato estero. Ferma restando la ciclicità del comparto, appare evidente quanto questo degli accessori continui a rappresentare una voce importante della produzione nautica globale, che Seatec si appresta a presentare in tutta la sua multiforme natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>