A Ivan Brigada sono bastate poche ore di contatto con la barca 31 del Rainbow Team per ottenere il 14esimo posto nella griglia di partenza e il 12esimo al termine della gara. Il ritrovato driver, che da più di un anno non prendeva parte ad una gara di F1 ha tenuto un buon passo fino al a metà GP quando, durante una sfortunata virata, ha “raccolto” una boa che è rimasta impigliata nello scarpone destro. La scuderia lo ha fatto rientrare al pontile per porre rimedio al problema e questo gli ha fatto perdere praticamente un giro. Ma nonostante l’inconveniente, Brigada ha ripreso la via della corsa e ha portato la barca, fino a questo punto del campionato guidata da Marit Stromoy, al traguardo mancando di un soffio la zona punti. Obiettivo che Ivan si era prefissato, anche se non era mai entrato a contatto con la barca.

Per quanto riguarda Daniele Martignoni, quello di Abu Dhabi, è stato un esordio con il botto. Infatti, durante la seconda sessione di prove cronometrate, il driver del Rainbow Team è stato protagonista di uno spettacolare volo. Il coach Fabrizio Bocca ha analizzato l’accaduto così: “Per come è avvenuto il volo direi che è stato un errore di manovra. Daniele è arrivato molto alto in virata, non ha calcolato il vento forte in quel particolare punto della pista e questo ha dato vita al ribaltamento del mezzo”.

Nonostante ciò, Martignoni ha preso parte al GP di Abu Dhabi, prestando molta attenzione a tutto ciò che accadeva intorno a sé. Per la prima parte della gara Daniele ha studiato l’andamento generale della sua nuova DAC, poi ha trovato un passo comodo e si è messo all’inseguimento dei “top gun” della F1. Dopo 20 giri, negli specchietti di Daniele si è presentato Comparato pronto al doppiaggio, il driver arcobaleno lo ha fatto passare ma uno sfortunato incrocio di scie ha mandato in testa coda il nuovo mezzo del Rainbow Team facendo saltare l’impianto elettrico. Martignoni non è più stato in grado di accendere la sua imbarcazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>