Imperia Winter Regatta: conclusa la manifestazione con il sole e vento di tramontana, 4 prove portate a termine (3 per Laser e 420)

di Redazione Commenta


La giornata conclusiva della 19° Imperia Winter Regatta, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Imperia ha visto splendere il sole sui campi di regata con un vento medio leggero – 8/10 nodi – di tramontana deciso nella prima mattinata e poi ruotato decisamente a levante. La prima partenza per le classi 470 e Laser avveniva puntuale rispettando il programma, la prima partenza per i 420 doveva essere sospesa allorquando il vento girava di 40° verso est.

Le condizioni meteorologiche a partire già dalla tarda mattinata si stabilizzavano con vento da levante di intensità intorno ai 12/14 nodi, più disteso sul campo di regata della classe 420 (open e femminile) posizionato più a levante del porto di Oneglia, più instabile su quello di 470 (maschile e femminile) e Laser Standard (maschile) e Radial (maschile e femminile). Quattro le manche disputate prima dello scadere del tempo massimo, solo 3 per la classe Laser e per la classe 420.

Nella classe 470 la vittoria finale è andata all’equipaggio croato Siviz/Farneti che nella giornata odierna ha ottenuto i risultati parziali 18 (scartato come peggior tisutato)-2-3-4 e ha avuto la meglio sui due team tedeschi che lo hanno seguito in classifica, Bogacki/Steinborn (1-(6)-6-2) e Gerz/ Boldual (2-4-9-7) rispettivamente al secondo e terzo posto.

In campo femminile nella stessa classe olimpica l’equipaggio tedesco Bochmann/Lorenz (oggi 2-2-2-4) l’ha spuntata per un solo punto su secondo classificato, quello composto dalle palermitane De Giacomo/Cicala (oggi 1-3-3-(5)). Terzo posto per un altro equipaggio rosa tedesco Wagner/Steinherr ((dnf)-4-5-1). Nella classe Laser Standard il migliore è risultato l’esperto Michele Regolo, portacolori della Guardia di Finanza (oggi (4)-2-1) che ha concluso la serie di regate davanti a Giacomo Bottoli (oggi 3-1 (8)) e all’ungherese Berecz. Nei Laser Radial ha vinto la triestina Elisabetta Macchini.

Nella classe 420, la più numerosa sul campo di regata con oltre 120 partecipanti, vittoria in campo maschile del team britannico Sparks/Gratton oggi 3-(9)-9) che ha superato di un punto nella classifica finale l’equipaggio di Albenga Vignone/Ramian (oggi 1-15-2), secondo, e di tre punti quello bellanese Maccari/Vitali (oggi 10-(24)-12), terzo. Sesto posto finale per l’equipaggio di casa, portacolori dello Yacht Club Imperia, Rivera/Berio. Fra le ragazze al primo posto si è confermata la coppia triestina Wetz/Parladori (oggi 1-1-(5)), che ha avuto la meglio sulle napoletane Marino/Soricelli (oggi (bdf)-4-3) e sulle ravennati Celli/Morini (oggi ((20)-12-2).

Nei giorni dell’IWR si è disputato L’Equipe International Meeting, manifestazione riservata ai più giovani equipaggi: una ventina di equipaggi hanno dato vita a 5 prove sul campo di regata situato fra il porto di Oneglia e quello di Porto Maurizio. La vittoria è andata ai fratelli triestini Savio (1-(5)-3-1-1) davanti a due equipaggi di Ventimiglia, quello femminile Gertsch/Valente (3-1-2-3-(4)) e quello maschileManara/Incarbona (4-2-(ocs)-2-3). A fine regata nella base logistica situata negli spazi dell’ex Deposito Franco sul porto di Oneglia si è svolta la premiazione alla presenza del presidente dello Yacht Club Imperia Riccardo Guatellli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>