Il Rainbow Team mescola le carte in vista delle ultime due gare del Mondiale F1. Valerio Lagiannella, per problemi personali, non prenderà parte al tour arabo, così come Marit Stromoy. Il team casalese schiererà in acqua una coppia di piloti inedita: il conosciuto Ivan Brigada e il debuttante Daniele Martignoni. I due hanno caratteristiche e storie molto diverse. Il primo è un pilota molto veloce, aggressivo e determinato ed è stato a lungo compagno dell’iridato Guido Cappellini. Nel 2007 salì per la prima volta sul gradino più alto del podio in Qatar. Ivan condurrà la barca numero 31 nella gara di Abu Dhabi e la numero 32 nel GP di Sarja.

Il secondo, come detto, è un esordiente, un pilota tirato su dal vivaio, che ha dato vita a prestazioni esaltanti ed eccellenti in Formula 2. Martignoni, nato a Varese nel 1974, si presenterà in acqua con una nuova e fiammante barca uscita da poco dai cantieri DAC. Il mezzo, è stato testato dalla scuderia all’inizio di ottobre in Italia e a detta del driver è «un mezzo molto veloce, performante e molto guidabile». Occhi puntati sulla scuderia arcobaleno che dovrà gestire un determinatissimo esordiente e un ritrovato e bravo pilota come Brigada.

Il coach del Rainbow Team, Fabrizio Bocca, ha commentato così il nuovo assetto della scuderia: “Per quanto riguarda Daniele abbiamo un obiettivo: fare esperienza. Essendo all’esordio dovrà entrare in contatto con la nuova realtà della F1 e poi ancora collaudare al meglio la nuova imbarcazione in vista del 2009. Mentre per quanto riguarda Ivan, non nascondo di essere molto contento di averlo all’interno del team. Conosco Ivan sin da quando era ragazzino, so quali sono le sue capacità. Sicuramente punterà ad un piazzamento molto importante e ritengo che sia certamente nelle sue possibilità. Ho buone sensazioni per questa trasferta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>