Tutto è pronto per la “Primo Cup – Trophée Credit Suisse”, il prestigioso appuntamento velico che apre ogni anno, nelle prime due settimane di febbraio, la stagione di regate sui monotipi. Giunta alla XXV edizione, la “Primo Cup” è una vera e propria istituzione che continua ad esercitare un fascino particolare. Creata nel 1985 dallo Yacht Club de Monaco, sotto l’impulso del suo Presidente, il Principe Alberto II, la “Primo Cup-Trophée Credit Suisse” è oggi un rendez-vous irrinunciabile: l’anno scorso 250 imbarcazioni hanno raggiunto il Principato di Monaco per disputare quattro giorni di esaltante competizione.

Approfittando del periodo di pausa invernale nelle regate zonali, le flotte di numerose classi veliche provenienti da ogni parte d’Europa si trasferiscono per alcuni giorni nelle acque del Mediterraneo. Un’occasione per ritemprare gli equipaggi e per mettere a punto le imbarcazioni in vista dell’inizio dei singoli campionati di classe. Monaco si appresta a fare le cose in grande per festeggiare l’anniversario dei 25 anni della prestigiosa manifestazione velica e anche per omaggiare la classe Dragon che nel 2009 compirà ben 80 anni. Per la prossima edizione del 2009 sono attesi almeno 300 equipaggi, tra professionisti e amatori, in rappresentanza di una ventina di nazioni. Quindici le classi veliche ammesse: Platu 25, Dragon, Melges 20, J/24, Esse 850, Melges 24, Laser SB3, Melges 32, X35, Surprise, Mumm 30, Smeralda 888, H22, Longtze Premier and GP 42 (è richiesto un minimo di sette equipaggi per ogni classe).

Da qualche anno, anche la classe Platu 25 subisce l’attrazione fatale della “Primo Cup”: non solo perché l’inverno monegasco offre condizioni climatiche particolarmente clementi ma anche per l’ottimo livello tecnico delle regate e l’elevato tasso di competitività all’interno della classe stessa. Nella passata edizione, durante il secondo week-end di regate c’è stata una forte mobilitazione all’interno della classe dei Platu 25 che si è confermata la seconda più importante per numero di partecipanti, con ben 17 iscritti provenienti da ogni parte d’Europa. Per l’appuntamento del prossimo anno, dal 12 al 15 febbraio 2009, sono attesi almeno 25 equipaggi nella classe Platu 25 provenienti per lo più dal nord Italia, dalla Svizzera, dall’Austria, dalla Germania, dalla Francia e dalla Spagna.

L’anno scorso, ad aggiudicarsi il punto più alto del podio nella classe Platu 25 erano stati i greci Takis Mantis e Vasilis Portosalve a bordo di “Modus Vivendi IV 3 Alfa” dopo aver collezionato una magnifica tripletta di primi nell’ultima giornata di regate. Al secondo posto si erano posizionati gli spagnoli a bordo di “Bribon”, seguiti dall’imbarcazione tedesca Farrbar” di Jens Ahlgrimm e Stephan Moelle. “Becpor – Masquenada” di Ivan Ceriani e Michele Lattuada (Lni Mandello), aveva concluso quarta, seguita da “Pirillina” di Claudio e Mauro Fasoli (Lni Mandello).

La classe italiana dei Platu 25, l’anno scorso aveva schierato da sola, ben sette equipaggi. Per la prossima edizione della “Primo Cup” è già confermata la partecipazione di alcuni equipaggi della flotta lariana. Anche gli equipaggi austriaci, data la vicinanza geografica, dovrebbero garantire la loro presenza. Prevista anche una partecipazione più sostanziosa della flotta francese dei Platu 25, mentre è confermato l’arrivo degli equipaggi svizzeri
La quattro giorni della “Primo Cup – Trophée Credit Suisse” – da giovedì 12 a domenica 15 febbraio – si annuncia, per numero e importanza delle celebrazioni in calendario e per partecipanti previsti, una grande festa del mare oltre che una splendida occasione di confronto agonistico ad alto livello per le flotte europee dei Platu 25 che si sfideranno nelle acque rafficate del Principato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>