Spread the love


La volata per i punti-cancello va a Torben Grael, uno che quando c’è aria di regata vera non si tira indietro. La flotta dei VOR 70 partita da Cape Tow e diretta all’arrivo di Cochin in India, si è prima lanciata verso il taglio dell’imaginaria linea della longitudine delle isole Marchesi. Finita questa prima fase un po’ anomala della tappa: invece di dirigersi verso il porto di arrivo le barche hanno puntato decise alla “boa” in mezzo all’oceano Indiano del sud, adesso si puo’ finalmente puntare a nord.

La corsa non è stata priva di conseguenze: nel sud i velisti hanno trovato spesso le famose depressioni (le stesse dei Quaranta Ruggenti), venti a 45-50 nodi e più d’una barca ha avuto danni: Green Dragon ha rotto il boma, e Puma, attualmente secondo in classifica sta peggio di tutti con un principio di delaminazione sullo scafo. Inoltre nel fare rotta sull’India le barche troveranno venti incostanti e a volte deboli, che rallenteranno la corsa.
(da federvela.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>