Volvo Ocean Race, cade la barriera delle 600 miglia in 24 ore

di Redazione 204 views0

Spread the love


Lo yacht svedese Ericsson 4, skipper Torben Grael, in testa alla flotta nella prima tappa della Volvo Ocean Race, il giro del mondo in equipaggio, ha superato se stesso infrangendo il muro delle 600 miglia nelle 24 ore, per la prima volta nella regata. Il nuovo primato è stato stabilito alle 1845 GMT di ieri e sul log fa segnare 602,66 miglia nautiche nelle 24 ore. La velocità media di Ericsson 4 è stata di 25,11 nodi!

Le previsioni per i prossimi giorni dicono che il fronte che porta venti forti favorevoli alla flotta continuerà, e l’unico modo per i concorrenti è affrontarlo lanciandosi alla massima velocità: al contrario una tattica conservativa farebbe rischiare avarie e rotture. Il fronte continuerà fino a circa 500 miglia da Cape Town, e il vento calerà la sera del 31 ottobre. Fino a quel momento possiamo attenderci altri possibili ritocchi a questo record.

La classifica attuale della prima tappa (lunga 6500 miglia) da Alicante a Cape Town:
1. Ericsson 4, Torben Grael, 1411 miglia all’arrivo
2. Puma, Ken Read, -56 miglia dal leader
3. Ericsson 3, Anders Lewander, -147
4. Green Dragon, Ian Walker, -160
5. Telefonica Blue, Bouwe Bekking, -244
6. Telefonica Black, Fernando Echavarri, -290
7. Delta Lloyd, Ger O’Rourke, -395
8. Team Russia, Andreas Hanakamp, -412
(da federvela.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>