Salone Nautico di Genova 2008, Gianni Zuccon e Paola Galeazzi festeggiano il trentennale

di Redazione Commenta

Spread the love

Nel 1978, una coppia di architetti si presenta per la prima volta al Salone Nautico di Genova: i coniugi Zuccon. Il Technema 65 del cantiere Posillipo è la barca che hanno disegnato e il suo successo di pubblico e critica supera ogni aspettativa. Il prossimo Salone 2008 festeggia quindi trent’anni di attività nella nautica della coppia Gianni Zuccon e Paola Galeazzi. In questi trent’anni molti elementi sono cambiati nell’industria e lo studio Zuccon ha significativamente contribuito a questo mutamento con intelligenza, coraggio e dedizione. Dal 1978 al 2008 in ogni singola edizione del salone sono state esposte imbarcazioni da loro progettate.

Lo studio in questi trent’anni è cresciuto in modo rilevante. Negli anni ’80 ha collaborato con il Cantiere Baglietto. Nel 1984 lo studio è diventato Zuccon International Project e dal 1990 lavora in modo costante e continuativo con il Gruppo Ferretti, per il quale attualmente si occupa dei cantieri Ferretti Yachts, Ferretti Custom Line, Bertram, CRN, Apreamare per la linea Maestro e Mochi Craft per il Long Range. Oggi nella sua prestigiosa sede di Roma lavorano oltre 40 collaboratori, professionisti competenti e capaci che hanno contribuito in modo determinante al successo dello studio e che quotidianamente si occupano di svariati progetti nei campi dell’industrial design, dell’architettura civile e navale.

Chiave di lettura per intendere un successo di così ampie proporzioni risiede innanzitutto nella capacità degli architetti Zuccon di raggiungere con i cantieri con i quali collaborano un’intesa culturale in grado di costruire un rapporto fondato sulla continuità e teso costantemente alla rappresentazione dell’identità aziendale e all’evoluzione continuativa del prodotto. Sono stati tra i primi nella nautica da diporto, tramite il loro slogan “la barca di serie ma personalizzata” ad essere convinti e a razionalizzare nei progetti l’esigenza di avviare un processo di industrializzazione del settore.

Parallelamente, gli Zuccon hanno affrontato le sfide che si sono parate loro davanti con una metodologia basata sulla continua ricerca, consapevoli che per saper fare bisogna prima conoscere e poi comprendere e che in questo processo di arricchimento culturale è importante non considerare solo il mondo delle certezze ma abbracciare anche il principio del dubbio. Da pochi anni con i fondatori Gianni e Paola lavorano anche i figli, Martina e Bernardo Zuccon, entrambi architetti. Anche su questo chiaro segno di continuità si basa la forza e la peculiarità dello studio Zuccon nella certezza che anniversari come questo ce ne saranno ancora tanti.

Cronologia delle imbarcazioni firmate Zuccon International Project esposte nel trentennio 1978‐2008 al Salone Nautico di Genova.

1978 – E’ l’anno di esordio. Viene presentato il Technema 65 disegnato per i cantieri Posillipo di Sabaudia.

1979‐1996 – Continua la collaborazione con il cantiere Posillipo di Sabaudia. Nell’arco di questi anni è esposta a Genova l‘intera gamma dei Technema.

1983‐1988 – La Zuccon International Project collabora con Baglietto di Varazze per il quale progetta una serie di imbarcazioni in acciaio e alluminio. Non esposto al Salone per ovvie ragioni di spazi, Zuccon nel 1986 progetta il Baglietto 46 m, la barca fino al quel momento più lunga mai costruita dal cantiere del gabbiano.

1990‐oggi – Inizia nel 1990 e prosegue fino ad oggi l’intensa collaborazione nel settore delle imbarcazioni di serie in composito con il Cantiere Ferretti Yachts, che permette la presentazione di più di trenta modelli differenti durante il Salone.

1996‐oggi – La Zuccon International Project inizia a collaborare anche con la Ferretti Custom Line, per una serie di realizzazioni di grandi imbarcazioni da diporto prodotte in serie in composito, esposte a Genova a partire dalla dimensione di 94’.

1998‐oggi – Dal rapporto iniziato nel 1998 con il Cantiere americano Bertram, sono presentati duranti gli anni successivi le imbarcazioni delle gamma dei Fisherman, imbarcazioni concepite per la pesca d’altura.

2001‐oggi – La Zuccon international Project vede presentati i progetti delle grandi imbarcazioni del CRN di Ancona, realizzati sia in composito che in acciaio e alluminio.

2003‐oggi – I frutti della collaborazione iniziata nel 2003 con il Cantiere Apreamare di Torre Annunziata, vengono esposti per la prima volta a Genova nel 2005 con la presentazione della prima imbarcazione della linea Maestro, un 65’.

2008 – Nel 2008 ricorre il trentennale da quando i coniugi Zuccon hanno partecipato ad un Salone di Genova con un’imbarcazione da loro progettata. E ovviamente in un anno così significativo per lo studio non potevano mancare delle novità: Mochi Craft è il sesto cantiere del Gruppo Ferretti ha sfruttare le competenze dello studio Zuccon e presenta il Long Range 23.

Complessivamente al Salone Nautico di Genova 2008, dopo trent’anni dal loro primo Salone Nautico, saranno più di venti le imbarcazioni in esposizione il cui progetto è stato realizzato dalla Zuccon International Project.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>