Spread the love


Il Wake 46, prima imbarcazione in assoluto che esce dai cantieri della Wayachts è un day cruiser di 14 metri dal design ricercato e prestazioni di alto livello. La progettazione innovativa della distribuzione degli spazi riflette la filosofia del cantiere: uscire dagli schemi per vivere il mare in modo diverso, più informale, in altre parole Sea Different. Il tradizionale concetto di walk around si trasforma in una nuova tipologia di barca, il Live – Around.

Sea Different per Wayachts non è solo un payoff ma la filosofia di riferimento a cui ispirare tutte le scelte aziendali. Così il primo prodotto della Wayachts, il Wake 46, non poteva che essere una barca dalle soluzioni moderne e fuori dagli schemi. “Vivere, sentire, vedere il mare in modo diverso” vuol dire per Wayachts percorrere strade non ancora battute e creare un prodotto trasversale che piaccia ad un pubblico eterogeneo fatto di famiglie, di giovani, di appassionati e di neofiti. Con il Wake 46 nasce il concetto di Live-around.

Il Wake 46 è prodotto a Torre Annunziata, presso lo stabilimento di AirNaval, una delle strutture più moderne e avanzate nel settore della nautica. E’ un motoscafo open lungo 14,40 metri e largo 4,50 m, esteticamente molto elegante grazie all’elemento ellittico che ne caratterizza la coperta.
Il design sia degli interni che degli esterni è stato curato dall’architetto Francesco Rolla, uno dei soci fondatori della Wayachts, mentre il progetto tecnico è dell’ing. Stefano Milanesi. Il Wake 46 ha una carena planante a V ad angolo variabile e due motori diesel Volvo Penta IPS600® da 440 cv, che permettono una velocità di crociera di 33 nodi e massima di 36. Una cassa carburante di ben 1100 litri garantisce un’autonomia di oltre 280 miglia, ideale anche per crociere di più giorni.

L’assenza di gradini sul piano di coperta, la tuga centrale con hard top mobile interamente in cristallo fumé e verniciata in argento metallizzato cangiante come le murate, il pozzetto ampio e versatile, il posto guida centrale con il cruscotto rivestito in cuoio cucito a mano sono sicuramente elementi molto distintivi. Molto innovativa è la scelta di privare il capo di banda del tientibene, così da lasciare libera la linea dell’imbarcazione da qualsiasi elemento aggiuntivo. Il capo di banda la cui larghezza è tale da diventare una vera e propria seduta aggiuntiva è inoltre un elemento volumetricamente importante che delimita il perimetro della barca con chiarezza.

La vocazione della barca ad unire concetti come eleganza e funzionalità, è rimarcata anche dalle sedute di coperta: a poppa troviamo una chaise-longue che si affaccia sullo specchio di poppa lasciato interamente aperto per privilegiare il piacere di godere interamente e unicamente della vista sul mare. Naturale proseguimento dei poggiatesta della chaise longue è lo schienale della seduta circolare del pozzetto, mentre nella zona prodiera trova spazio un prendisole piano di quasi 4 mq con poggiacapo inclinato.

Sottocoperta ci si arriva attraverso la scala posta posteriormente alla seduta del pilota. Si presenta con un’ampia e funzionale dinette con angolo cottura e tavolo semicircolare. La cabina armatoriale dotata del suo proprio bagno è a prua mentre le cabine degli ospiti anch’essa dotata di bagno completo è a poppa. Il Wake è disponibile anche nella versione con due cabine ospiti oltre a quella armatoriale.

Tutti i materiali utilizzati sono pregiati e naturali: la coperta interamente in teak, pelle naturale per le sedute, rovere sbiancato nell’impiallacciatura dell’arredo e delle paratie, pagliolo in wengé trattato ad olio affinché mantenga le venature ambrate del legno. Ogni superficie interna verticale ed orizzontale è stata suddivisa in pannelli attraverso scuretti di acciaio satinato che riprendono e sottolineano le principali linee interne. Luci al led sono state incassate sia nella superficie laterale della tuga lungo tutto il percorso del walk-around, che sotto i gradini di discesa in dinette; altri faretti incassati nei cielini in prossimità del volume sottostante il walk-around danno un effetto di luce tenue e continua lungo il perimetro interno della barca. Sullo specchio di poppa per circa 4 metri, lungo le fiancate di dritta e di sinistra, sono state posizionate luci a fibra ottica ad alta profondità. La barca ha una dotazione di bordo completa e razionale negli spazi: tutti gli accessori di armamento come parabordi, mezzo marinaio, zattera autogonfiabile, ecc. hanno la loro collocazione studiata su misura e perfettamente integrata nell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>