Audi Q8 Sailing Team, si lavora su Silver Surfer in attesa della tappa di Portimao

di Redazione Commenta

Spread the love

Conclusa la 5° Tappa dell’Audi MedCup, in attesa di tornare a regatare nelle acque portoghesi di Portimao, Silver Surfer è tornata in cantiere. Infatti, da una serie di misurazioni di stazza effettuate poco prima della tappa di Cartagena, è stata riscontrata un’anomalia nel coefficiente di raddrizzamento della barca: oltre 200kg di deficit nel bulbo, quasi il 10% in meno. La spiegazione è forse nel mal funzionamento o nell’uso improprio della strumentazione da parte degli stazzatori ufficiali. In ogni caso, bisogna che questa mancanza sia risolta e che Silver Surfer torni a gareggiare ad armi pari.

I lavori pianificati durante le regate di Cartagena sono già effettivi: si sta procedendo ad aggiungere il piombo all’appendice principale, in modo che l’imbarcazione sia pronta a tornare in acqua il prima possibile. La 6° tappa di Portimao è alle porte ed i test sono essenziali per conoscere i nuovi parametri e le nuove regolazioni di scafo e vele a seguito di un intervento di manutenzione del genere. L’Audi Q8 Sailing Team sta fronteggiando questa situazione con l’atteggiamento positivo di sempre, con la sicurezza e determinazione di compiere tutti i miglioramenti necessari a raggiungere la forma migliore in vista delle nuove prove.

E intanto, prima dell’ultima tappa dell’Audi MedCup Cirucuit, che si terrà nelle acque di Portimao, Portogallo, dal 15 al 20 settembre prossimo, l’equipaggio del TP52 Audi Q8 ha apportato una sostituzione all’interno del team. Il tattico della barca di Riccardo Simoneschi non sarà più Tommaso Chieffi, ma verrà sostituito da Thierry Peponnet, oro olimpico a Seul 1988.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>