Québec – Saint Malo, Telecom Italia al terzo posto in una lotta estremamente serrata

di Redazione Commenta


A nove giorni dalla partenza della transatlantica in equipaggio Québec-Saint Malo e dopo aver macinato circa 1500 miglia, sono quattro le barche che guidano la flotta dei Class 40 dopo aver distanziato gli altri concorrenti. Al rilevamento delle h 11 (in Italia) Giovanni Soldini e Telecom Italia, i più a nord della flotta, si trovano in terza posizione, seguiti da Tanguy de Lamotte su Novedia Group. 62, 8 miglia li separano da Oliver Krauss su Mistral Loisirs, che ha preso il comando della regata, e 46,8 miglia da Halvard Mabire su Pogo Structures (in seconda posizione).

Giovanni Soldini, Ciccio Manzoli, Marco Spertini e Tommaso Stella hanno finalmente agganciato nelle primissime ore della mattina il vento pulito della depressione e fanno rotta ovest, dritti verso la Manica, navigando con randa piena e genoa in testa d’albero a una decina di nodi di velocità, con vento stabile che aumenterà gradualmente nei prossimi giorni. Ma il passaggio tra alta e bassa pressione non è stato facile.

“Noi abbiamo scelto di passare a nord – racconta Giovanni – alla luce delle posizioni di stamattina, è stata più giusta la scelta di Mistral Loisirs e Pogo Structures che sono passati a sud. Ma giusta per pochi. Tutto il resto della flotta che si trova a sud è rimasto impantanato nella piatta. Noi speravamo che anche i primi due rimanessero bloccati e invece sono riusciti per un pelo ad agganciare la depressione. Adesso ci aspettano due giorni di grande velocità”.

Gli ultimi due giorni sono stati impegnativi per l’unico equipaggio italiano in regata. La rottura dello spi medio durante una straorza continua a rendere complicata la navigazione con venti medi. Spiega Giovanni: “Quando ci sono 20-22 nodi è molto rischioso navigare con lo spi grande in testa d’albero, che è molto leggero e può rompersi facilmente. E ovviamente con lo spi piccolo, da tempesta, si va molto più lentamente degli altri. Ma il morale a bordo è alto, noi stiamo bene e faremo di tutto per far navigare Telecom Italia nel migliore dei modi”. Ricordiamo che è possibile visualizzare la classifica della competizione e le posizioni in tempo reale cliccando QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>