In ricordo di Sergio Carpentieri

di Redazione 1.383 views2

Spread the love


Esattamente un anno fa (il 30 giugno), la comunità della Powerboat P1 e delle gare di offshore ha perso uno dei suoi grandi protagonisti. Sergio Carpentieri è deceduto durante il Gran Premio del Mare della Germania, lasciando un segno molto forte nel mondo dello sport: la sua assenza si sente fortemente ancora oggi.

Sergio Carpentieri era nato – come altre stelle della motonautica – nella città di Napoli il 20 ottobre 1956. Da sempre un grande appassionato di sport, aveva iniziato a correre sull’acqua con il suo primo amore, il canottaggio, dove aveva regatato in campionati nazionali e mondiali. Dopo un breve, e altrettanto valido successo, con il water polo all’età di 16 anni, aveva proseguito la sua carriera sportiva con i rally a 18 anni. Ma il richiamo dell’acqua è risultato più forte e presto aveva iniziato a correre in eventi motonautici inshore e offshore.

Con una carriera lunga oltre 30 anni, ha vinto quattro titoli offshore nelle categorie 3 litri, 4 litri e 6 litri. Ha anche vinto il titolo europeo offshore nella classe sei litri è si classificato terzo per tre volte nel campionato del mondo offshore 6 litri e in classe 2. Nel 1985 Sergio ha vinto la Bastia-Viareggio-Bastia, e ha preso parte cinque volte alla Venezia-Monte Carlo, vincendola una volta con Michael Reagan, il figlio adottivo dell’ex presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan.

Nel 2006 ha concluso al quarto posto la stagione Powerboat P1 nella classe SuperSport nel Sunracer, disegnato da Fabio Buzzi, e nel 2007 era iscritto con un 38 piedi Shipworks Carpenter costruito dalla sua ditta. Carpentieri era un uomo piacevole fuori dall’acqua e competitivo dentro, e portava a tutti la gioia di vivere tipica degli italiani al paddock della Powerboat P1. La sua morte nel Gran Premio di Germania ha lasciato un enorme vuoto nello sport e in tutti noi.

Commenti (2)

  1. Caro sergio, è passato più di un anno dalla tua scomparsa è la tua mancanza si fà sentire.. Incontrarti e sentirti era sempre un piacere riuscivi a dare gioia in un modo pazzesco ed è stato un piacere x me conoscerti.. Ogni volta che si parla di te sento una sensazione di vuoto perchè penso di aver perso un grande amico e il mondo una grande persona.. Ti mando un grosso abbraccio mancherai a tutti sarai sempre unico.. Ti ringrazio x avermi fatto conoscere una cosa cosi bella come la passione x il mare e ringrazio alla vita per avermi fatto conoscere Sergio Carpentieri.. Ti saluto Gennaro Mallardo

  2. sergio erano ormai anni che non ti vedevo, ma la notizia è stato tremenda, un amico che se ne va è sempre triste. La tua immagine bellissima e il ricordo sempre vivo della persona magnifica che eri
    daniela maffei
    viareggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>