Mascalzone Latino conquista il 3° posto all’Audi Farr 40 Cup, regata valida come seconda tappa del Circuito Europeo Farr 40 Mediterranean. Il vento di Maestrale, che due giorni fa non aveva permesso di svolgere nessuna prova, ieri ha soffiato con intensità sui 25/30 nodi, costringendo comunque il Comitato a rimandare a terra gli equipaggi dopo la prima regata. I Mascalzoni hanno ottenuto, durante l’unica prova disputa nelle acque della Gallura, un ottimo primo posto.

“Abbiamo avuto una bella giornata di gara a Porto Cervo, come sempre – ha commentato Adrian Stead, tattico di Mascalzone – c’era un po’ troppo vento verso la fine, fase che è stata molto impegnativa: avevamo 33 nodi nel penultimo bordo prima di girare la boa e sapevamo che i ragazzi di Monaco (equipaggio di Dangerous But Fun, ndr) stavano gareggiando bene. Ci siamo gestiti nonostante il vento forte lavorando molto bene come team e oggi è stato molto divertente”.

A seguire nell’ultima prova, secondi classificati, sono giunti i monegaschi di Dangerous But Fun, mentre terzi sono arrivati gli italiani di Nerone, cui tattico è Vasco Vascotto. Grazie al punto conquistato nell’ultima prova, l’equipaggio di Vincenzo Onorato si è posizionato 3° in classifica generale con 14 punti totali, alle spalle – per un solo punto – di Kokomo di Lang Walzer, giunto 2° con 13 punti e Nerone, vincitore della manifestazione con 12 punti. QUESTA la classifica.

Il prossimo appuntamento per i Mascalzoni sarà la Sardinia Rolex Cup, regata valida come ISAF Offshore Team World Championship. Dal 17 al 21 giugno si svolgerà infatti, a Porto Cervo, la 16° edizione del Campionato Mondiale ISAF a squadre. Mascalzone Latino, già vincitore del titolo nel 2006, rappresenterà la squadra italiana assieme ad Audi Sailing Team (TP52) di Riccardo Simoneschi e DSK di Danilo Salsi (Swan 45).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>