Spread the love


E’ stata inaugurata questa mattina la IV edizione del Salone Nautico dell’Adriatico Fano Yacht Festival, ambientata nella cornice del nuovo porto turistico Marina dei Cesari. Ad aprire la manifestazione è stato il Sindaco di Fano Stefano Aguzzi, il quale ha focalizzato l’attenzione sui punti di forza della città: mare, porto, turismo e cantieristica, tutti elementi che si reggono sulla stretta collaborazione tra enti pubblici, aziende ed associazioni. Il Presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, dopo aver ricordato come il settore della nautica sia cresciuto del 50%, ha definito gli imprenditori “forza vivace in un momento complesso per l’economia”.

A focalizzare l’attenzione sul cambiamento della logistica della manifestazione, che quest’anno coinvolge l’area del Marina Group, è stato il Presidente del Fano Yacht Festival Alberto Rossi, il quale ha avanzato la proposta di utilizzare per il prossimo anno anche altre aree portuali. Rossi ha inoltre messo in evidenza alcuni limiti che impediscono un pieno sviluppo del settore, rappresentati dalla carenza di infrastrutture, insufficienti ad accogliere tutti gli espositori interessati.

Anche Giovanna Rivetti, presidente del Consorzio Navale Marchigiano, si è soffermata sulle necessità del settore, riguardanti principalmente le difficoltà di crescita delle aziende navali sul territorio e la carenza di personale specializzato.La Presidente ha inoltre ringraziato le autorità marittime presenti. A portare i loro saluti nel corso dell’inaugurazione sono stati anche il Prefetto della Provincia Luigi Riccio, il Presidente del Marina dei Cesari Alberto Cazziol, il Presidente della Camera di Commercio Alberto Drudi e in rappresentanza della Regione Mariano Landi.

A seguire il taglio del nastro è stato il convegno “Nautica da diporto e sviluppo del territorio”, organizzato dal Consorzio Navale Marchigiano e moderato da Andrea Biondi, giornalista de “Il Sole 24 ore”. Importane il contributo del prof. Stefano Garzella, ordinario all’Università di Pisa, che ha ricordato come lo sviluppo della cantieristica segue quello del territorio –come è avvenuto nell’area Pisa-Lucca- e che il 40% degli yacht di lunghezza superiore ai 45 m viene prodotto in Italia. Tra i punti di debolezza del settore, messi in risalto da Garzella, vi sono la difficoltà di una precisa integrazione tecnologica, la managerialità non sempre in grado di affrontare le sfide del mercato, i servizi offerti che spesso sono un insieme e non un sistema.

Il Prof. Gianfranco Ferrero dell’Università di Urbino ha citato un dato fornito dalla Camera di Commercio sulle imprese del settore operanti in Provincia di Pesaro Urbino, che sono pari a 281 alla data del 31/12/2007 (di cui il 49% a Fano ed il 15% a Mondolfo). Il Prof. Gianfranco Ferrero ha invece posto una sfida alle imprese: accrescere la qualità dei servizi offerti ai clienti rafforzando al contempo le capacità di estendersi in un ambiente internazionale. Nel dibattito conclusivo si è parlato anche di strada delle barche, per la quale la Camera di Commercio si è detta disponibile a finanziare da subito la stesura del progetto per un primo stralcio funzionale.

Il pomeriggio è proseguito, entrando nello specifico della materia, con il convegno “Legno e sistemi di incollaggio nella costruzione nautica”, organizzato da Viareggio FUCINA e Consorzio Navale Marchigiano, al quale hanno preso parte l’azienda Bellotti spa e Sika. Lo spazio è stato dedicato all’approfondimento dell’utilizzo del legno nell’arredamento interno ed esterno delle imbarcazioni, con focus su alcuni materiali e prodotti (placcati e pannelli compositi fonoisolanti) e su alcune soluzioni di incollaggio strutturale.

Il convegno “Criteri e metodologie per il monitoraggio costiero e portuale”, organizzato da GECO Group, Sea Tech srl e GeoCoste srl, ha riguardato le condizioni necessarie per mantenere in sicurezza porti e litorale, attraverso informazioni confrontabili e ripetibili con le quali studiare le dinamiche coinvolte. La giornata si è conclusa con la presentazione del progetto “Appuntamento in Adriatico”, manifestazione nautica non competitiva giunta alla XX edizione che interessa oltre all’Adriatico, lo Ionio, la Grecia e l’Albania. La partecipazione è ammessala parte di imbarcazioni a vela e motore, i cui equipaggi sono composti principalmente da famiglie. La manifestazione, organizzata da Assonautica, è in programma dal 7 giugno all’8 agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>