Antarctica Cup, Konyukhov si tiene a Nord per evitare tempeste ed iceberg

di Redazione 319 views0

Spread the love


Prosegue la marcia di Fedor Konyukhov, impegnato nell’Antarctica Cup e al momento nell’Atlantico del Sud. Il navigatore russo sta cercando di tenersi più a nord possibile per evitare la zona degli iceberg, e negli ultimi giorni ha trovato delle condizioni meteo accettabili. Ecco le sue ultime parole: “Ora è mattina presto, ma questa notte è stata difficoltosa. Ho dovuto combattere con un meteo difficile per tutto il tempo, con il vento che passava i 50 nodi. Secondo le previsioni mi trovo ai confini di un’area di depressione centrata più a Sud, ma abbiamo avuto solo 12 ore di burrasca. Questo è il vantaggio di trovarsi più a nord: certo, abbiamo allungato il percorso di molte miglia ma l’obiettivo è cercare di limitare al massimo la permanenza in zone climatiche critiche”.


“E’ stato eccitante poter osservare l’arrivo della tempesta dall’interno della mia barca – ha proseguito – sapendo che sarebbe durata poco. Sarebbe stata una situazione del tutto diversa se avessi saputo che invece avrei dovuto lottarci per tre giorni! Qui, nell’oceano meridionale non è tanto la forza del vento a creare problemi ma il suo prolungarsi, che complica terribilmente il tutto”. Al momento a bordo tutto procede per il meglio. Sto navigando a ridosso della linea esterna della nostra rotta, e visto che il vento muta spesso da Nord Ovest a Sud Ovest sto procedendo molto a zigzag. Sono un po’ preoccupato per il previsto arrivo di venti da Nord-Nord Est, ma mi auguro che restino più a nord che ad est. Anche perché in queste condizioni ho solo due possibilità di scelta: tenermi a nord, a ridosso del limite di rotta, o dirigermi a sud nella zona degli iceberg. Vedremo come andrà a finire”.

Konyukhov ha poi spiegato che durante la notte tiene costantemente d’occhio il radar, proprio per evitare collisioni con iceberg. Secondo i rilevamenti, il russo è riuscito a schivare un iceberg molto grande (340m di lunghezza e 157 di larghezza) passandogli ad appena sei miglia a nord nel corso della notte. Il servizio meteo però spiega che poco più a sud ce ne sono altri 15 lunghi più di 150 metri, più probabilmente molti altri più piccoli. Konyukhov,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>