Preolimpiche di Palma di Maiorca, dalle Medal Race due primi e due terzi posti per la vela azzurra!

di Redazione Commenta

Spread the love


Gran finale delle preolimpiche di Palma di Maiorca per il Trofeo Princesa Sofia, con le Medal Race. La vela italiana conquista due vittorie (470M e RSXF), due terzi posti (49er e RSXM) e un 4° (470F). Di seguito nel dettaglio la cronaca delle varie Medal Race classe per classe.

49er: Pietro e Gianfranco Sibello terminano al 3° posto (8° nella Medal Race)
Dopo Yngling e Finn (senza azzurri tra i top-10) è la volta dell’acrobatico 49er, dove i Sibello partono dal 2° in classifica. Si parte con ben 18 nodi di vento. Ottimo start dei Sibello che alla prima boa sono in testa. A fine regata Pietro e Gianfranco sono ottavi: la loro posizione finale in classifica è un brillante 3° posto alle spalle degli ucraini Luka-Leonchuk e dei tedeschi Peckolt. Gli alassini si confermano nell’elite della classe.

470 femminile: Giulia Conti e Giovanna Micol terminano al 4° posto (9° nella Medal Race)
Partono in contemporanea la Medal Race dei 470 femminili e delle tavole a vela femminili. Giulia Conti e Giovanna Micol girano male: sono quinte alla prima boa, poi scendono al 9° posto fino all’arrivo. Brutta finale che costa caro: dal primo al quarto posto: in classifica le due azzurre sono superate dalle solite rivali olandesi De Khoning-Berkhout, e anche dalle esperte iberiche Via Dufresne e finiscono alla pari con le inglesi Bassadone-Clark.

RSX femminile: Alessandra Sensini conferma il 1° posto (2° nella Medal Race)
Alessandra Sensini passa terza alla prima boa, poi seconda e infine taglia l’arrivo in 2°, confermandosi alla grande e vincendo nella classe RSX, da vera iridata in carica.

470 maschile: Gabrio Zandonà e Andrea Trani confermano il 1° posto (3° nella Medal Race)
La Medal dei 470 parte alle 13,40 con 20 splendidi nodi di vento. Gli azzurri (nella foto) non hanno una prima bolina felicissima, e girano penultimi alla prima boa. Ma il passo di poppa è da campioni, recuperano fino a chiudere al 3° posto, confermando il netto primato finale in classifica generale.

RSX maschile: Fabian Heidegger conclude al 3° posto (6° nella Medal Race)
Fabian è 6° alla prima boa della Medal Race e questa resta la sua posizione fino all’arrivo. Il terzo posto finale nella classifica generale (alle spalle dell’inglese Dempsey e del polacco Myarczynski) è una conferma per uno dei giovani più interessanti del windsurf mondiale.

Tornado: Francesco Marcolini e Edoardo Bianchi chiudono al 4° Posto.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI PER IL CIRCO DELLA VELA OLIMPICA
I 49er restano a Palma, dove è in programma tra una settimana il campionato europeo. In Spagna anche l’Yngling per il campionato continentale. Per tutte le altre classi gli appuntamenti prossimi sono l’Eurolymp italiana a Riva del Garda, nella seconda settimana di aprile, appuntamento preceduto da un raduno di allenamento del team azzurro.

Da seguire anche il Mondiale Star a Miami nella terza settimana di aprile, quindi il classico appuntamento francese a Hyeres a fine aprile. Maggio si aprirà con tre europei (RSX, Finn e Tornado), e si chiuderà con l’altro tradizionale evento olandese a Medemblik (ultima selezione olimpica italiana per la classe Laser). Previsti poi a giugno due sessioni di raduni preolimpici a Qingdao in Cina. A quel punto mancherà una manciata di settimane ai Giochi.
(da federvela.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>