Inaugurata Seatec a Carrara, presenti 858 marchi su 31.000 metri quadrati

di Redazione 236 views0

Spread the love


Marco Betti, l’assessore regionale della Toscana, ha tagliato il nastro inaugurale di Seatec 2008, la sesta rassegna internazionale di tecnologie e subfornitura per la cantieristica navale e da diporto. Accompagnato da Giorgio Bianchini e Paris Mazzanti (presidente e direttore di CarraraFiere) l’assessore Betti, assieme al Sindaco di Carrara Angelo Zubbani, al presidente della Provincia di Massa Carrara Osvaldo Angeli ed a numerose autorità militari fra le quali l’ammiraglio Raimondo Pollastrini, ha visitato i 31000 mq di padiglioni nei quali 858 aziende provenienti da tutto il mondo espongono tutto ciò che serve alla nautica: dalle tecnologie per il comparto nautico ai materiali compositi, dagli accessori agli impianti, dall’elettronica agli equipaggiamenti per la vela, dalle attrezzature per le aree portuali ai componenti di arredo.

“Una manifestazione che mette Carrara e la sua fiera al centro di un settore che sta trovando in Toscana un polo di espansione straordinario. Seatec e nautica attraversano un momento di grande espansione, lo dimostrano gli incrementi degli espositori ma anche la qualità di ciò che presentano. È uno sviluppo di grande qualità che si basa su ricerca e innovazione e che trova a Carrara la sede ideale per affrontare problematiche di notevole interesse con seminari tecnici e convegni di grande importanza”.

Soddisfatto per il successo della manifestazione il sindaco di Carrara, Angelo Zubbani “perché a Seatec sono presenti aziende importanti che sono un fiore all’occhiello per il nostro territorio che ha nella nautica una vocazione naturale. Ospitare una manifestazione internazionale di tale entità mette al centro dell’attenzione la nostra città e consente di partecipare ad un confronto di altissimo livello fra aziende e mondo dell’università e della ricerca, fra cantieri e progettisti che vedono riconosciuto e valorizzato il loro lavoro in un contesto professionale e stimolante.”

Il presidente di CarraraFiere, Giorgio Bianchini, incontrando la stampa ha invece sottolineato che “design, tecnologia, ricerca e innovazione sono il denominatore comune e il tratto distintivo di questa fiera. Non è solo momento commerciale ma anche luogo deputato ad un confronto al fra gli esponenti di punta delle discipline che sostengono in maniera determinante il Made in Italy.

Nel primo giorno del salone, dopo la premiazione dei progetti vincitori del Millennium Yacht Design Award (MYDA) si sono svolte numerose iniziative. Dal seminario “Alluminio e Nautica: un connubio sempre più inseparabile”, a cura di IIS – Istituto Italiano della saldatura – all’incontro organizzato dalla rivista Nautic Service su “La corrosione dei metalli in ambiente marino” e al workshop sulle “Tecniche per la razionalizzazione produttiva dell’industria nautica” organizzato da Assocompositi, che proseguirà per i tre giorni della rassegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>